Image
 
 
 
"Il Figlio dell'Uomo non ha
dove posare il capo..."
 
PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO
 
Durante il Tempo Ordinario, il colore liturgico dei paramenti del celebrante è il verde, che caratterizza le domeniche ordinarie, ossia senza nessuna ricorrenza particolare. Ci accompagna sempre l'evangelista Luca che descrive anche i particolari organizzativi dei viaggi apostolici del Cristo. Gesù era in missione con i dodici ed altri discepoli, e manda avanti alcuni a preparare vitto e alloggio."…Entrarono in un villaggio di Samaritani"; era uno dei villaggi di confine della Samaria,tra la Galilea a nord e la Giudea a sud.
 
Image
Gesù ritratto insieme
ai suoi apostoli
 
I Samaritani odiavano i Giudei e il loro culto, ed avevano edificato anche un loro tempio sul monte Garìzim (l'attuale Gebel et-tor dì Giordania, alto m. 868 s. l.m.).
 
"Questi però non lo accolsero..." ed allora i due fratelli focosi, Giacomo e Giovanni, soprannominati da Gesù "figli del tuono", andarono su tutte le furie, chiedendo addirittura al Maestro di far scendere fuoco dal cielo e distruggere quei pessimi Samaritani.

Tale proposta era incompatibile con lo spirito dì mitezza e di misericordia del Maestro, che mai aveva usato tali metodi con i nemici. "Ma Gesù si voltò verso Giacomo e Giovanni e li rimproverò...". Si dirigono quindi verso un altro villaggio.

Tutti seguono Gesù attratti da possibili posizioni di benessere; tra questi un giovane che dice a Gesù: "Ti seguirò dovunque tu vada...".

Ma Gesù contro le illusioni e i miraggi di benessere terreno, taglia corto: "Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma  il Figlio dell'Uomo non ha dove posare il capo...".
 
Gli apostoli si ammutoliscono, altri si trovano in imbarazzo a seguirlo e delusi se ne vanno.
 
Quanto ci fa riflettere questo atteggiamento di Gesù!

Trova sulla sua via nemici che lo odiano, e cercano in ogni modo di fargli del male. Non c'è in Lui una parola di reazione, una lamentela.

La sua amarezza profonda non la esterna in alcun modo.
 
Ed io? Quanto sono simile all'atteggiamento dei due fratelli Giacomo e Giovanni! Ho bisogno di sfogarmi, di scaricare, anche senza controllo delle parole la mia delusione ed il mio nervosismo.
 
Ti chiedo sempre, Signore mio, tranquillità economica, serenità nel mio campo di lavoro e di farmi godere la vita... Con queste premesse la mia esistenza inevitabilmente sprofonda nella delusione, sfiducia, reazione, e vorrei dirti " perché Signore non mi aiuti?

Perchè ai disonesti va tutto bene?

E arrivo in certi momenti oscuri della vita a dire"... ma forse è inutile pregare il Signore, tanto per me non ci sarà mai niente di buono...".
 
Ho capito, Signore, perché non reagisci ai miei lamenti. Se Tu assecondassi le mie richieste di comodità, non mi potresti più garantire il premio eterno. Aiutami ad accettare le tue proposte. Lo so che lo fai perché mi vuoi bene.


Don Lucio Luzzi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Video correlato
"Jesus Christ You are my life"
Testo & musica di
Mons. Marco Frisina
 
Image
 
Vie dello Spirito
Portale Cattolico Italiano
 
Tutti i diritti riservati - All rights reserved
 
Image

AS VIAS DO ESPIRITO

Solenidade de São Pedro e São Paulo

Image

Solenidade de São Pedro e São Paulo
Dia 29 Junho 2014
Uma reflexão



SOLENIDADE DE S.PEDRO E S.PAULO
Gesú se encarnou na nossa humildade e para realizar sua missão quis homens humildes. Mesmo mais culto,  Paulo era humano e sujeito à fragilidade. Quando Jesus quis saber o que pensavam Dele, tem em seus discipulos a resposta que dá inicio à sua Igreja, pois a resposta não provém de homens mas de Deus.  Mesmo hoje, quando cremos, é porque ele provoca em nós a fé: " Por sua palavra muito haverão de crer em mim (Jo 17.20)"  Na fragilidade de sua missão, Jesus conta com a fragilidade de seus discipulos para que a Igreja se fundamente em Deus e non nella sapienza umana.

Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

Imitaçaõ,.....3,42 COMO NÃO SE DEVE FUNDAR A PAZ NOS HOMENS


Imitaçaõ,.....3,42

 
COMO NÃO SE DEVE FUNDAR A PAZ NOS HOMENS

 
 
Filho, se fazes consistir a paz e alguma pessoa, por ser de teu parecer e conviver contigo, achar-te-ás perpléxo e embaraçado.
Se, porém, recorres à verdade sempre viva e permanente, não te contristarás a ausência ou a morte de um amigo.
Em mim se deve fundar o amor: por mim se deve amar todo aquele que, nesta vida, te parecer bom e amável.
Sem mim não vale e nem durará a amizade: nem é verdadeiro e puro o afeto de que eu não sou o vínculo.


LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

LECTURA DEL SANTO EVANGELIO SEGÚN SAN LUCAS 11, 1- 13

Image
LECTURA DEL SANTO EVANGELIO SEGÚN SAN LUCAS 11, 1- 13
“Una vez que estaba Jesús orando en cierto lugar, cuando terminó, uno de los discípulos le dijo:
-- Señor, enséñanos a orar, como Juan enseñó a sus discípulos.
Él les dijo:
-- Cuando oréis, decid: Padre, santificado sea tu nombre, venga tu reino, danos cada día nuestro pan del mañana, perdónanos nuestros pecados, porque también nosotros perdonamos a todo el que no debe algo, y no nos dejes caer en la tentación…
Pedid y se os dará, buscad y hallaréis, llamad y se os abrirá; por que quien pide, recibe; quien busca, halla; y al que llama, se le abre”.

 

WEGE DES GEISTES

Una canzone d'amore (Ave Maria)

Image

Ave Maria

I nostri occhi ti vedono.
La mente estatica ti contempla.
Il cuore ti sente vicina.

Ma chi saprà dare voce
a ciò che l'anima sente?
Come chiamarti? Che dirti?
Nessuno, in quel tempo,
ti ha chiamato per nome.
Fu così che dalla terra e dal cielo,
da vicino e da lontano
si alzarono forti le note struggenti
di un canto d'amore - a più voci-
per dire gioia, stupore, speranza
con i suoni, i colori, gli affetti.
E il tuo nome divenne "sinfonia".

Preghiere

LA FORZA DELLA PREGHIERA

Image

LA FORZA DELLA PREGHIERA

 

La prima cosa che dobbiamo osservare quando preghiamo é conoscere la sua forza, la sua efficacia e abbandonarci interamente nelle mani del Padre. É avere la certezza che tutto quanto chiediamo al Signore, Lui ci ascolta e se non ci dà quello che desideriamo o pensare di avere bisogno, dobbiamo avere la certezza che il Signore ci esaudisce di una forma che a noi non é percepito il come. Dio non si dimentica di noi e quando ci collochiamo nelle sue mani Lui vede più avanti e vede quello che noi non possiamo immaginare per il nostro bene.