Image

Non è facile regolarsi
con i figli di oggi!

Ecco, non avevo ancora preso la penna in mano che già venivo interrotta! Quante lettere iniziate e mai finite! Chissà, non so neppure se finirò questa, che comunque gliela consegnerò a mano, visto che mancano pochi giorni all'inizio della nostra Settimana di Spiritualità. Il lavoro al negozio è intenso. Oggi per esempio scrivo perché sono sola qui. La mia missione procede fra alti e bassi. È difficile, difficilissimo, oggi, essere mamma e di una figlia come la mia più grande. È un problema trovar modo di spegnere il fuoco che si crea fra padre e figlia. Questa è impulsiva e immatura, ma intanto è ribelle (forse come me, alla sua età!).

Image

Image

Alla fine accetta le regole e fa come dice il padre. Ma io ho paura. Il padre ha tutte le ragioni, tuttavia i metodi non sono indovinati: troppo forti.

E se tentasse di ribellarsi?

Purtroppo anch'io stento a trovare le vie più prudenti: non vorrei dar ragione a lei, ma vorrei che mio marito si calmasse. E se poi intervengo, mio marito se la prende, come se io volessi difendere la figlia contro di lui...
Allora affiorerebbe anche la disperazione: non trovi via d'uscita.

Ma io spero nel Signore e chiedo aiuto, senza stancarmi "Che forse quando un figlio ha chiesto del pane ad un padre, questi gli ha dato delle serpi?".

Così disse Gesù. Spero che il Signore illumini padre e figlia, perché ci sono dei momenti in cui mi sento inerme, senza potere, senza via d'uscita. Invece con il figlio intermedio mio marito non interviene mai così bruscamente. Tutto mi rende molto triste perché fra noi due le discussioni riguardano sempre e solo i figli.

Lui dice di aver paura, una paura grossa che sbaglialo; e li controlla, li segue molto: è uno dei pochi padri, credo, che li accompagna in trasferta.
Lo cosa mi turba?

La mia confusione: questo secondo figlio è più semplice; ma mia figlia G., mi creda, è difficile! Infondo, metodo o no, ascolta solo il padre. Allora dov' è la strada giusta da seguire?

Anch'io ho una gran paura: una paura che solo la Fede placa!

Ci sono persone così sante, così pie, così piene di fede, di speranza, di insegnamenti, mentre io mi sento così piccola da non aver imparato niente.

E come posso pretendere di insegnare ai miei figli?
Così concludo:
Gesù mi metto nelle tue mani; pigliami Tu e
tienimi stretta, fino a domani!

 

Una Mamma

AS VIAS DO ESPIRITO

Mas nossa Senhora morreu de verdade?

Image

Mas nossa Senhora
morreu de verdade?


Em efeitos,a primeira palavra que qualquer um se questiona, diante da antiga Icone Bizantina da Dormição, quando vê sair do corpo estendido sobre o leito a figura Dela em direção óbliqua em direção ao céu, é esta.  Se trata de sua alma que sai daquela maneira ou é toda Ela, alma e corpo, que o monge do monte Athos quer representar com modelos assim poucos convincêntes? O pensador, extraneo à qualquer experiência de fé, dirigirá a sua atenção sobre aquele simbolismo abstrato: o devoto, sempre à procura de emoções do bom mercado, resterá contrariado da verdade arcaica da Virgem toda estendida naquele pobre sustento, no ato de expirar, como qualquer outra mulher.

 
Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

THE FEAST OF THE DIVINE MERCY

Image
in inglese
THE  FEAST OF THE DIVINE MERCY
                                                                                            
 During the course of Jesus' revelations to  Saint Faustina on the Divine Mercy He asked on numerous occasions that a feast day be dedicated to the Divine Mercy and that this feast be celebrated on the Sunday after Easter. The liturgical texts of that day, the 2nd Sunday of Easter, concern the institution of the Sacrament of Penance, the Tribunal of the Divine Mercy, and are thus already suited to the request of Our Lord. This Feast, which had already been granted to the nation of Poland and been celebrated within Vatican City, was granted to the Universal Church by Pope John Paul II on the occasion of the canonization of Sr. Faustina on 30 April 2000.

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

MARIA DE LA ESPERA

Image

MARIA DE LA ESPERA
La auténtica tristeza se apodera de nosotros no cuando llegamos a casa por la noche y nos topamos con que nadie nos espera, sino cuando nosotros ya no esperamos nada. Sufrimos la más oscura soledad no cuando el fuego del corazón se extingue, sino cuando ya no queremos encenderlo, ni siquiera para la llegada de un posible huésped. La verdadera tristeza sobreviene cuando creemos que la música ya no tocará para nosotros, y que nadie volverá a llamar a nuestra puerta. Pensamos que ya nunca saltaremos de gusto ante una buena noticia, y que ya nada nos volverá a sorprender jamás. Y así la vida transcurre directo hacia un epílogo que nunca llega, como una cinta que terminó y sigue desenrollándose sin producir sonido, hasta que por fin se detiene.

WEGE DES GEISTES

Mostraci Signore la tua misericordia

Image


la tua misericordia

PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO

Il calendario liturgico è impostato su tre cicli (A – B - C). Con questa prima domenica di Avvento la liturgia inizia il nuovo anno con il ciclo C.
Nel periodo di Avvento il colore liturgico è il viola.


Questo ciclo liturgico avrà sempre una lettura presa dal Vangelo di Luca.

Tutto quanto ci è dato sapere riguardo al terzo Evangelista S. Luca (Lucano o Luciano, come hanno altri codici) ci proviene dal libro degli Atti degli Apostoli, scritto dal medesimo evangelista, e dalle lettere di San Paolo.

Preghiere

PREGHIERA

Image

La preghiera del malato
 
Ti prego nel mio letto, nel dolore,
Signore mio Gesù, fiore soave.
Io sono un ammalato con il cuore,
affetto da un gran male molto grave.

 
lo qui dai letto freddo d'ospedale,
aspetto l'ora in cui sarò operato,
e temo che essa sia l'ora fatale.
Io mi rivolgo a te, sono ammalato!

 
Sostienimi Signore mio Gesù,
Tu donami conforto e la speranza,
Tu fà che io ti preghi sempre più,
e manda la tua pace in questa stanza.