Image

Benedetta Bianchi Porro
Verso la beatificazione

Cara Venerabile Benedetta,
ho conosciuto la tua breve ma significativa esistenza tramite il libro che Graziella mi ha regalato: sono rimasta incantata dal tuo coraggio e sacrificio e debbo confessarti che ho pianto per Te, per me. Ogni giorno, specialmente alla sera, mi rivolgo a Te per avere, forza all'indomani. Spero tanto di incontrarti in un sogno per abbracciarti fisicamente.

Image
Una foto familiare di Benedetta

Nel 1951 ero nata con labiopalatoschisi (con difficoltà di parola e deglutizione), poi tramite interventi ho risolto la quotidianità. Con la volontà e l'aiuto della Madonna avevo raggiunto una forte stabilità: ho studiato, ho lavorato, mi sono sposata con un bravo ragazzo, adesso un meraviglioso uomo, ho avuto un bel bimbo, -ho allontanato la depressione guardando l"azzurro del cielo o le nere nuvole, andandomi a Dio: mi sentivo in paradiso pur stando in terra!
... Poi sette anni or sono una telefonata ha sconvolto la nostra vita: Andrea, nostro figlio, in un grave incidente ha perso la vita: non è giusto dire che sia finita perché Andrea è rimasto in coma. Fisicamente qui con noi, in casa, viene assistito e accudito da me e dal papà 24 ore su 24, però ci manca il risvolto della vita, ci mancano le sue risate o le sue battute spiritose, i suoi progetti ora mancati, la sua gioia di vivere... Per noi è un gran dolore vederlo lungo e sempre inerme in quel lettino... comprendo e stimo la tua mamma, grande donna! Il futuro mi spaventa perché si diventa anziani con le forze deboli e gli acciacchi più accentuati (sono certa che tu da lassù li conosci. Che ne sarà del nostro Andrea? Io ripeto a Pappe (il papà che si dispera) che, fin quando saremo uniti nulla potrà travolgerci, ma a volte anch'io perdo la speranza per la stanchezza o per quello che vorrei fare e non posso, poi accendo la musica e ricomincio a lavorare di fantasia e il solito tran tran si fa più leggero!
Vorrei tanto imitarli ma sono debole perché sono attaccata a questo mondo. Nella preghiera trovo una calma apparente e da allora Ti chiedo sempre, e con l'intercessione della Madonna
.

Grazie ancora, Benedetta!

"Una gomma a terra... in autostrada, nei pressi dell'uscita di Altedo, buio, nebbia, tanto traffico, il 20 gennaio scorso, intorno alle 17. Un pensiero a te...
Due luci gialle, sulla stessa corsia, via via più luminose. Un disco blu con freccia bianca si accende sempre di più. Una persona in tuta gialla con torcia accesa si avvicina, ma si avvicina anche il mezzo di soccorso.
Sì, venivano verso di noi, e contromano.
Li hai chiamati tu?". -Maurizia-

Voglio raccontarti questo fatto: quando siamo venuti a Dovadola la prima volta, Benedetta aveva 18 mesi. Io presi accordi con Anna Cappelli circa la nostra sistemazione e le dissi che avevamo una bimba piccola di nome Benedetta.
Così arrivammo a Dovadola, nel pomeriggio, era freddissimo, con la neve per le strade. Arrivati alla "Rosa bianca" io scesi dalla macchina ed entrai nella casa per comunicare il nostro arrivo. Anna, che già stava molto male, non appena seppe che eravamo arrivati, uscì di casa, nonostante il parere contrario di Lucia, con quel freddo terribile e volle andare subito a vedere Benedetta.
Capii allora quanto fosse speciale per lei il fatto che nascessero bimbe alle quali fosse dato il nome Benedetta proprio per amore di Benedetta grande: era in un certo modo il passaggio di un testimone che lei, in particolar modo, aveva curato ed alimentato durante tutti gli anni passati. -
Questo evento mi fece accorgere ancora di più della ricchezza del nome dato alla mia bimba.. tanto c'è Benedetta in cielo che ci pensa!
-Claudia-


Quando vuoi, puoi sentire come protezione a casa tua: il profumo che emanava PADRE PIO: GELSOMINO- SANTA RITA DA CASCIA: ROSA- SAN GIOVANNI PAOLO II: CEDRO.

 

foto di Viedellospirito Don Lucio Luzzi.

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação.... 3.43 CONTRA A CIÊNCIA VÃ DO SÉCULO


Image
Imitação.... 3.43

 
CONTRA A CIÊNCIA VÃ DO SÉCULO

 
 
Filho: não te deixes levar pelos belos e sutís discursos dos homens, porque o reino de Deus não consiste nas palavras, mas na virtude.
Atende às minhas palavras, que inflamam o coração e iluminam a inteligência, levam à compunçaõ e infundem muitas consolações.
Nunca leias uma palavra para que possas ser tido por mais douto ou sábio.
Aplica-te à mortificação das tuas paixões, porque isto te aproveitarás mais que o conhecimento das questões mais difíceis.


THE WAYS OF THE SPIRIT

Testimony directory

Image

"I will follow you Lord
 in
the way of pain"


Emanuela 31 years old.
Her very short period of life

On May 14 th 1974 a baby giri 50 days old was brought to the baptismal font. I Don Lucio asked to the parents: "What name do you give to your daughter?". “Emanuela” they answered. I explained the meaning of the name "GOD WITH US". We could never think that little Emanuela one day would consecrate her ife to God in the way of pain. Emanuela: at the beginning of my existence it was piaced around my neck a "VIA PASS" to open the entrante gate with the inscription "BAPTIZED” daughter of God. ln my first years of life I was always on my mothers arms and what I did was only sleep and eat.


 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

Diez inesperados gestos de un Papa sorprendente

Image

Diez inesperados gestos
 de un Papa sorprendente


1. “No vengan a verme a Roma. Den a los pobres el dinero que gastarían en el viaje”

En la noche en la que fue electo, el nuevo Papa pidió al Nuncio Apostólico en Buenos Aires que trasmitiese a los obispos, y después a los fieles argentinos, que no viajasen a Roma para la inauguración de su pontificado, el próximo día 19. Sugirió que el dinero de los viajes fuese canalizado hacia los pobres, en gestos de solidaridad y de caridad.
Quien conoce al Papa comenta que no es ésta una actitud extraordinaria en él, sino bastante natural en él, parte de su estilo. El Papa, obviamente, no impedirá a los argentinos que vayan a Roma, sino que prefiere aconsejarles que demuestren su cariño de una forma diferente.
Ya en febrero de 2001, cuando fue nombrado cardenal por Juan Pablo II, Jorge Mario Bergoglio les pidió exactamente lo mismo a los católicos que deseaban acompañarle. Resultado: el cardenal argentino tuvo entonces una de las delegaciones más pequeñas de aquel consistorio.


WEGE DES GEISTES

Quale segno ci mostri per fare queste cose?

Image


III domenica di
Quaresima



Quale segno ci mostri
per fare queste cose?


PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gesù nel suo insegnamento non ha mai accettato compromessi, mezze misure, forme blande, ma è stato categorico nel tracciare la strada da percorrere: “Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste” (Mt.5-48). L’uomo invece ha cercato sempre di risolvere i problemi proponendo in tutto e a tutti, formule di compromesso; e inevitabilmente si avvera il detto “Non progredi, regredi est”. E’ quello che avvenne anche al tempo di Cristo. Il tempio di Gerusalemme, luogo per eccellenza per essere in contatto con Dio, per mezzo della preghiera, lo trova con “…gente che vendeva buoi, pecore e cambiavalute seduti al banco…”.

Preghiere

Lo splendore del Volto Santo (Giovanni Paolo II)

Image

Lo splendore
del Volto Santo

di Giovanni Paolo II

Signore Gesù, crocifisso e risorto,
immagine della gloria del Padre,
Volto Santo che ci guardi e ci scruti,
misericordioso e mite,
per chiamarci alla conversione
e invitarci alla pienezza dell’amore,
noi ti adoriamo e ti benediciamo.