Image

Dal nostro inviato tutte le news
dal Mato Grosso, Brasile

Come voi, anch’io sono molto dispiaciuto di non aver ancora inviato un servizio brasiliano. Ma sono stato molto coinvolto nella permanenza “dos italianos” qui a Três Lagoas. E poi sono stato travolto dalle emozioni nell’incontro con tanti volti ormai noti e tanto amati.
Ma le piú dure battaglie le abbiamo combattute, e solo ora parzialmente vinte, per avviare i nuovi corsi professionali: saldatura, cucito industriale, informatica e soprattutto officine di auto e di moto. Se ti muovi trovi mille ostacoli per andare avanti. Ma noi non possiamo arrenderci. È questione di vita o di morte.

Image

Don Luigi Giovannoni, salesiano e collaboratore di Viedellospirito.it

Io divido il mio tempo con Armando e i tanti ragazzi che ogni giorno abbraccio, con cui studio, lavoro o gioco. Davvero sono le nostre “adorabili canaglie”. Ma io vivo, riprendo energie, speranza e tanta gioia. A sera, quando  vanno a casa, cala non solo la notte, non solo tramonta il sole. Esso sorgerá ancora domani.

Dopo il solenne compleanno di Pietro Rosica giá si vede tanta  agitazione in giro per il mio. Io non vedo, non sento, non  parlo. Ma dentro di me vibra tutto, é tutto un sussulto frenetico. Ne vedremo delle belle. Vi riferirò prossimamente.

Image

                                       
Dopo giorni di pioggia e di freddo é tornato il caldo. Sono contento per miei amici brasiliani. Io non tanto. Vado in sandali e camiseta. I vari tipi di frutta partono come le caramelle. Sono tante le varietà e non ricordo il nome di tutte. Le mie preferite sono “ la manga” e “ il mamão”. Sono stato anche in  una “churrascaria”. Qui é difficile rinunciare ai piaceri della carne. Ma non quelli che pensate voi, maligni!!!

Il nove maggio sono arrivati Raffaele di Offida e Nabia la brasileira che poi  ripartiranno con me per l’Italia. Siamo in attesa.
Ora capisco un pó il portoghese e lo parlo come una vacca spagnola; basta che mi capiscano. Domenica ho celebrato la Santa Messa in portoghese imparato a memoria sabato notte. La predica é stata tradotta in simultanea da Mestre Armando.

Image

"Mestre Armando" insieme ai suoi ragazzi a Tres Lagoas, Brasile

Lui é sempre agitatissimo e superpreoccupato. Ne ha mille ragioni. Mi dispiace tantíssimo e cerco in tutti i modi di rasserenarlo. Insieme facciamo una bella coppia e alcuni mi domandano se siamo fratelli. Ogni tanto la sua  “risata” squarcia il cielo brasiliano mettendo tanta allegria. Come anche i suoi “vamos” urlati spesso.

Qui cose, persone, quartiere sono cambiati. Vicino al Centro Giovanile sta sorgendo una bella piazza. Ma i problemi sono tanti e gravi. Ogni giorno ti piombano addosso e ti schiacciano. Ma quando ti alzi  é un nuovo giorno e devi scendere di nuovo in campo. Riprende la partita e noi continuiamo a giocare!      
Un caldo saluto e un abbraccio fortissimo a tutti!!!
 

Il vostro inviato, Don Gigi Giovannoni

AS VIAS DO ESPIRITO

Como devemos evitar as palavras inúteis.

Image

Como devemos evitar
 as palavras inúteis.


 Evita, quanto possivel,o bulício do mundo: porque, por mais reta que seja a intenção, é sempre inconveniênte tratar de coisas mundanas.Bem depressa nos deixamos inclinar e vencer pela vaidade.Quisera eu, muitas vezes, ter calado e não me haver achado entre os homens.Por que razão, porém, tanto nos apraz falar e confabular se, raramente, voltamos ao silêncio sem dano para a consciência ?
 

THE WAYS OF THE SPIRIT

Letter to Baby Jesus

Image

To Baby Jesus
Stars Street
Heaven

I’m here at the church, just for curiosity, to see you in the crib in a moment when nobody is in.
I need to ask you some questions. I know that during your life you had a lot of troubles and some of yours don’t skimped  criticism, malicious questions and bad opinion about your actions. But why when you do  good you are always insulted? THE HUMAN HISTORY IS ALWAYS THE SAME!


 

WEGE DES GEISTES

Gesù e gli esattori del tributo romano (i pubblicani)

Image

Gesù
e gli esattori del tributo romano (i pubblicani)

Il contegno di Gesù di fronte alla riscossione del tributo a Cesare e, di conseguenza, agli esattori del fisco romano. È un discorso, anche questo, di cui si sentono continue allusioni nel Vangelo delle domeniche, ma che, in pratica, resta quasi del tutto inedito.
Ricordate la domanda che un giorno gli posero gli avversari, per metterlo in imbarazzo: «È lecito o no pagare il tributo a Cesare" (Mt 22, 15ss).
L'evangelista avverte che il movente della domanda fu «per vedere di coglierlo in fallo»; e aggiunsero ironicamente che lui era veritiero, che non guardava in faccia a nessuno, perché intendeva insegnare la vera dottrina di Yahvè.



Preghiere

Gesù mio, con dure funi

Image

Gesù mio, con dure funi

Gesù mio, con dure funi
come reo, chi ti legò?
Sono stati i miei peccati
Gesù mio, perdon, pietà.

Gesù mio, la bella faccia
chi crudele ti schiaffeggiò?