Image

XI domenica del
Tempo Ordinario


Anno C


PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


"I tuoi peccati sono perdonati"

Siamo con la Liturgia nelle lunghe domeniche del Tempo Ordinario che si protrarranno fino al 24 novembre, Festa di Cristo Re, e chiusura dell’anno liturgico. In questa domenica la Liturgia della Parola di Dio ci propone nella Prima lettura un brano del secondo libro di Samuele. Il profeta Natan rimprovera il Re David per l’adulterio e per aver ucciso Uria. David riconosce umilmente le sue gravi colpe e sperimenta la misericordia di Dio. Nella Seconda lettura è l’apostolo Paolo che insiste nel dire che la salvezza non viene dalle opere della legge di Mosè, ma dalla fede in Cristo, che perdona per grazia. La Liturgia della parola  (Vangelo) ci proporrà sempre dei brani della vita di Gesù, con l’evangelista Luca. Ci serviranno non solo per conoscere meglio Cristo, ma per incitarci a mettere in pratica il suo insegnamento. Gesù viene invitato alla mensa di un fariseo a desinare con lui, insieme ad altri. Come aveva fatto in altri casi, accetta e si pose a tavola.

Image
San Luca Evangelista

I commensali usavano  stare al lato esterno di tavoli uniti a U (lasciando il lato interno per il servizio) adagiati su bassi divani, con il corpo disposto ad angolo rispetto alla tavola, poggiati sul gomito sinistro (servendosi della destra per prendere i cibi). Con i piedi nudi (essendo di regola togliere i sandali all’ingresso), verso l’esterno, un po’ fuori del divano.

Una donna, considerata di pubblici, licenziosi costumi, si copre il viso per non farsi riconoscere dalla servitù e con un vasetto di alabastro, pieno di profumi, si dirige verso Gesù e ”… stando dietro, presso i suoi piedi, piangendo cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio profumato…”.

Image

Scatta subito la reazione del fariseo:
“...se costui fosse un profeta, saprebbe che specie di donna
è colei che lo tocca; è una peccatrice”

Image
Una raffigurazione dei Farisei

Ma Gesù è sconvolgente e dice alla donna:
 “…ti sono rimessi i tuoi molti peccati, perché molto hai amato…
la tua fede ti ha salvata, va in pace...”


Image

Anche io perplesso mi raffiguro nella donna peccatrice, con le mie debolezze, i miei sbagli, i miei difetti così radicati nella mia persona. Ma forse non sono riuscito mai a pentirmi da arrivare a piangere; anzi ho cercato di tranquillizzare la mia coscienza, trovando sempre delle parziali giustificazioni!

Signore mio, se avessi il coraggio, anche nelle piccole cose, di dirti: ho sbagliato, abbi pietà di me che mi riconosco un povero peccatore!

Se avessi veramente fede nella tua bontà e
misericordia infinita… proverei la gioia di sentirmi dire da Te:

“... ti sono perdonati i tuoi molti peccati, perché hai molto amato...”


Image

Ho bisogno di trovare quella serenità e tranquillità
che soltanto Tu mi puoi dare!


Come non hai detto a quella peccatrice, una parola di rimprovero e condanna, così sarà per me.

Image

Aiutami, o mio Signore, perché ho bisogno di Te!

Don Lucio Luzzi
Image
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Image

Vie dello Spirito
Portale Cattolico Italiano
presenta

Video correlato
"Purificami o Signore"
Introduzione al canto liturgico a cura di Don Lucio Luzzi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação.....3.52

Image

Imitação.....3.52

 
COMO O HOMEM NÃO SE DEVE JULGAR
 DIGNO DE CONSOLAÇÕES, ANTES, MERECEDOR DE CASTIGOS.
 

 
Senhor, eu não sou digno das vossas consolações e de nenhuma das vossas visitas espirituais: por isso me tratais com justiça quando me deixais pobre e desconsolado.
Ainda que eu pudesse derramar um mar de lagrimas, mesmo assim não seria digno da vossa consolação.
De modo que outra coisa não mereço, senão ser gravemente e muitas vezes flagelado e punido, porque vos ofendí e pequei em muitas coisas.
Assim,portanto, bem considerado tudo, nem de mínimo conforto sou merecedor.
Vós, porém, Deus clemente e misericordioso, que não que quereis que pereçam as vossas obras, a fim de que se demonstrem as riquezas da vossa bondade, sobre vasos de misericordia, vos dignais de consolar, de modo sobre-humano, a vosso servo, sem nenhum merito próprio.


THE WAYS OF THE SPIRIT

It's Christmas

Image

A true joy of the hearth

Five centuries before the coming of Jesus, the king of Babylon (today Baghdad) invaded Israel and deported all its inhabitants to Mesopotamia. Then the prophet Isaiah’s voice raised high; he turned to people and encouraged them: “… After waiting for a long time, the salvation came at last. For us as well, from 20 centuries onwards, Christmas comes every year, as synonymous, often unaware, of joy, peace and family time.
These feelings are showed through lightings, decorations, Christmas tree, presepe, gifts and evenings spent in the family. For the believers, the Christmas joy is the same joy announced by the Angels to the shepherds in the holy night“.
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

24 Domingo tiempo ordinario -

Image
24 Domingo tiempo ordinario -
  Lectura Evangelio Marcos 8,27-35

“Y vosotros, ¿quién decís que soy yo?”
Una pregunta, muy directa y personal de Jesús, nos interpela.
Si lo que decimos de Jesús está lejos de su manera de pensar y de vivir, ¿de qué sirven las palabras, por muy bellas que éstas sean? Si decimos que es Amado y no le amamos, si decimos que es Señor y no está en el centro de nuestra vida, entonces necesitamos ir más allá de un espiritualismo desencarnado, más allá de la rutina y la superficialidad, para llegar, como pobres, al terreno del Espíritu. En el encuentro personal con Jesús, en fidelidad al evangelio, descubrimos quién es Él y quiénes somos nosotros. Decir quién es Jesús, es darle la vida
Hoy es el    momento para renovar nuestra confianza en Jesús como roca firme.


WEGE DES GEISTES

¡Madre, ayuda nuestra fe!

Image

¡Madre, ayuda nuestra fe!
Abre nuestro oído a la Palabra,
para que reconozcamos la voz de Dios y su llamada.
Aviva en nosotros el deseo de seguir sus pasos,
 saliendo de nuestra tierra y confiando en su promesa.
Ayúdanos a dejarnos tocar por su amor,
 para que podamos tocarlo en la fe.


Preghiere

Preghiera a Madre Teresa

Image

Il tuo passo veloce sempre verso i deboli

Madre Teresa dei poveri!
Mentre la società del benessere
spinge a moltiplicare i consumi,
tu hai spinto il mondo
a moltiplicare l’amore per i poveri:
così ci hai ricordato che la gioia
non si compra con i soldi,
ma si ottiene dando amore
e spendendo la vita per gli altri.