Image

Il rammarico per la
distrazione nella preghiera

 Fai penitenza per la debolezza del tuo spirito,
perché i sensi lo deviano lontano da se stesso.
Quando una persona prova rammarico perché
è distratta nella preghiera, la bontà divina la
conduce a un rinnovamento interiore,
così che nessun avversario si metta
sulla sua strada.
Abbà Isaia,Asketikon 16, 33-34; CSCO 293, p. 258, 343

La mente umana, dicono i Padri, è stata creata per vedere Dio in tutto. Per questo lo spirito maligno la distrae continuamente. Secondo Giovanni Cassiano poi l'uomo assomiglia a un dormiente che non sa quando è sveglio e quando dorme. Non appena apre gli occhi, già si addormenta di nuovo e lo spaventano sogni insensati.

Image

Questo succede particolarmente quando si prega. Recita un salmo, l'attenzione inizia a vagare tra un verso e l'altro, non percepisce ciò che recita la bocca. Invece del conforto, inoltre, riceve dalla preghiera soltanto stanchezza e avversione. Come dobbiamo difenderci da questo? Cassiano pensa che spesso ciò derivi dal fatto che noi stessi ci riempiamo la mente di molte apprensioni inutili prima di andare a pregare. È impensabile che si possa concentrare chi si distrae consapevolmente da solo.

Le regole monastiche perciò erano molto severe in questo senso e lo sono ancor oggi. Per esempio si proibiva di leggere il giornale, di guardare dalla finestra e così via. In un monastero di clausura il bibliotecario esponeva anche le riviste spirituali in ritardo, in modo che le notizie che avrebbero potuto essere troppo interessanti fossero ormai vecchie. Nella società odierna dei telefonici, di Internet e della televisione, simili norme ci appaiono non solo ridicole, ma anche irrealizzabili. Ma anche in questo caso vale ciò che oggi vale in tutti gli altri campi. La società non protegge e non proteggerà la nostra interiorità con le regole e con il controllo esterno, ma siamo noi che dobbiamo imparare a proteggere noi stessi. La psicologia può aiutare, ma è molto più pratica l'esperienza personale, perché ognuno ha una diversa occupazione e una diversa struttura spirituale.

L'osservazione più interessante su questo problema è di Sant' Efrem. Fa presente l'importanza dell'amore. La mente umana è attratta e affascinata maggiormente da ciò che piace alla persona. Per ciò che amiamo veramente dimentichiamo tutto il resto. Lo stesso autore lo spiega con un paragone popolare. Nella minestra cadono le mosche quando è fredda, non quando è bollente. Lo stesso accade con il cuore che arde d'amore per Dio.

Le distrazioni non vi trovano posto. Se a qualcuno questo insegnamento sembra troppo religioso, lo si può dire in maniera anche più laica: se siamo sinceramente interessati a un buon lavoro perdiamo interesse per ciò che non vi rientra. Ma il cristiano sa che la preghiera rientra nel buon lavoro e perciò si concentra più facilmente anche su di essa.

VIDEO CORRELATO

PANE DI VITA NUOVA ( MARCO FRISINA )

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitaçaõ....2.5 DA CONSIDERAÇÃO DE SI MESMO

Image

Imitaçaõ....2.5
 
         DA CONSIDERAÇÃO DE SI MESMO

 
Não podemos confiar muito em nós, porque nos faltam, frequentemente, a graça e o discernimento. Pouca é a luz que existe em nós, e, facilmente, a perdemos por negligência.
De ordinário não avaliamos também a extensão da nossa cegueria interior. Muitas vezes obramos mal e pior nos desculpamos. Às vezes nos move a paixão e cuidamos que é zelo. Reeprendemos nos outros pequenas faltas e desculpamos as nossas mais graves.

THE WAYS OF THE SPIRIT

Miracles

Image

Miracles:
irrefutable proof of the
Divinity of the Messiah


The word miracle indeed means any phenomenon produced by a supernatural force because it escapes the usual laws of nature. It is also confirmed in the popular lexicon, when it is said: "I can not make miracles... I can not do the impossible!". Existence of John the Baptist were sad, studded with troubles and adversities. He will be placed in prison of Machaerus, because he had publicly rebuked Herod, who took possession of Herodias , his brother Philip's wife.

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

EL LÁPIZ DE MARIA INMACULADA (P. Javier Leoz)

Image

EL LÁPIZ DE MARIA INMACULADA
 (P. Javier Leoz)
Estaba Jesús mirando cómo, María, escribía una carta. Movido por la curiosidad, le preguntó a su madre:-¿María; qué estás escribiendo? ¿Tal vez algo sobre los dos? ¿Pensamientos sobre Dios o sobre mí?  La Virgen dejó de escribir, sonrió, cogió en su regazo a Jesús y le contestó:-Estoy escribiendo sobre ti, sobre José, sobre Dios, sobre el mundo y hasta de mí misma. Sin embargo, más importante que las letras, es el lápiz que estoy utilizando. Me gustaría que, e l cristiano, fuese como él en distintos momentos de la vida.

WEGE DES GEISTES

27 Outubro 2013 Evangelho - Um pensamento Fariseus e Publicanos

Image

Evangelho -
 Um pensamento
Fariseus  e Publicanos

Dott Alberto Rossini

Fariseus e publicanos são personagens que aparecem a cada momento nas paginas do Evangelho. Os fariseus armavam  verdadeiras ciladas para Jesus pois tinham enveja dele  e tinham medo que Ele assumisse hegemonia espiritual entre o povo: eram homens que observavam rigorosamente todos os preceitos da lei. Não podemos negar-lhe o merito de ter conservado a pureza do judaismo, não só em face do mundo pagão mas também diante dos costumes helenisticos que iam se introduzindo no povo.
Pagavam o dizimo corretamente e por isso olhavam aos outros com desprezo chamando-os "gente da terra". Pelo rigorismo religioso deles tornaram-se simbolos de hipocrisia. Jesus chama-os de "sepulcro caiado" que ostentam brancura por fora mas por dentro são ossos apodrecidos ( Mt 23.27: Lc 11.44)  Não que fossem todos assim pois havia fariseus sinceros e realmente virtuosos.

Preghiere

San Bonaventura: Mi avvicino alla tua Croce o Signore

S. Bonaventura
Mi avvicino alla tua Croce,
o Signore

Mi avvicino alla Tua croce, o Signore;
al Tuo umile cuore mi appresso, o Gesù,
sostando alla porta del Tuo petto forato.
Così crocifisso, Tu mi aspetti per potermi abbracciare:
il Tuo capo fiorente, trafitto di spine,
Tu inchini su me per invitarmi a un bacio di perdono.