Image

Mio caro giovane prete
(Don Josy scrive
)

«Io questo film l'ho già visto. Somiglia tanto a quel film, secondo Dio, che si chiama Buona Notizia.
Le tappe della storia sono quelle. Sei nato, hai aperto gli occhi in questo mondo e hai trovato i migliori genitori - secondo Lui, secondo te - che ti stavano a contemplare e adorare. Stessa scena di Betlemme. E tu come Lui "ci stavate" a farvi coccolare. Quei due. Maria e Giuseppe, anzi no!, scusa, L. e S., ti hanno "spallozzato" qua e là, insie¬me a una famosa nonna, agli zii e al vicinato. E tu, bello e incosciente, non so quanto ti sarai reso conto dei viaggi da Nazareth a Betlemme passando da Gerusalemme.



Hai toccato la storia degli anni '70 e '80 crescendo in età, sapienza e grazia davanti a Dio, agli uomini e alla Madonna del Suffragio. Un' età quasi inconsapevole, fatta di famiglia, giochi e amici, solito film! Niente o tut¬to eccezionale. Ma c'è sempre un regista che vuole sorprendere gli spettatori e spesso finisce per sorprendere anche il protagonista. Il Regista del tuo film, a un certo punto della storia,ti ha proposto "una mattata": Forse ti avrà detto così: - Sei giovane, simpatico, sveglio, intelligente. E avrà continuato all’ infinito.E tu (come dici sempre):  Embè?



E Lui: Ecco, potresti fare una cosa un po' più importante. Vattene via di casa
Vai ad occuparti delle faccende di quel Dio che vuole per forza salvare la gente. Te la senti?
Tu, non è che naturalmente te la sentissi. Sei stato circa 40 giorni - ti ricordi? - nel de¬serto della Fratta e della festa delle Capanne, scusa, della festa dell' 88. L'altro lui ti ha tentato, ma l'altra Lei ti ha strappato a lui e, come Lei, hai detto sì. In quel momento del film la colonna sonora ha inventalo nuove armonie e cori. Soltanto che è sorto un problema: non si possono più sacrificare vittime animali o fare offerte in natura.




Egli decise di diventare Lui stesso la vittima e di offrire se stesso totalmente in sacrificio.    Ora tu nel tuo film che farai? Continuerai a recitare il suo copione o te ne scapperai? Guarda che non ci sono scappatoie: se ora vuoi fare il sacerdote come Lui, potrai solo offrire te stesso. Potrai qui inventare in te stesso il suo film. Ci saranno strade asfaltate e strade polverose, macchine al posto di animali da trasporto, uomini tecnologici invece che gente primitiva: ma per questo uomo sarai soltanto il Cristo. Il film ora ti rende protagonista assoluto: non potrai mai recitare, tanto "essere" e donarti senza riserve. Ti ameranno e ti odieranno.  Ti osanneranno e ti calunnieranno.



Troverai pace più nel consolare che nell'essere consolato, più nell'amare che nell'es¬sere amato.
Non ti scoraggiare e resta ancorato al tuo Personaggio, o meglio a quella Persona. Non ti staccare da Lui, altrimenti il film ti finisce. Parla per chi vuole ascoltare, ma anche per chi chiude le orecchie e il cuore e non ti dà, umanamente, soddisfazione. .Appartieni a Dio e in Lui a tutti. Non dividerti per compiacere a qualcuno, né farti sollecitare dalle adulazioni. Quando ti peserà la carne, resisti e ama ancora di più (non pretendere però che queste scene del film siano capite). Tocca le anime sfiorandole e indica a chi ti incontra "i voli verso l'infinito e l'eterno", anche quando, a te, i piedi e l'anima proprio non vogliono staccarsi da terra.




Portati sempre dietro "il pane bianco" quotidiano, non lo tenere per te: il tuo perso¬naggio è quello di spezzare il pane e dare un sorso di vino.
Non perdere tempo con chi non ha voglia di far niente: oggi ci sono "poveri spiri¬tuali" che hanno tanto bisogno del tuo tempo.
Lasciati mangiare dai giovani e dai bambini. Quel nostro Amico del film impazziva per loro anche quando gli voltavano le spalle o gli davano un bacio di tradimento. Sostieni chi è malato o moribondo: Lui ci passava intere giornate. Vai sul monte e in luoghi solitari a pregare.
E poi potrà anche succedere quel finale del film che tu già sai. La stessa gente che tu ami potrà "liberamente" metterti in croce.



No! che hai capito? i chiodi non li mettono più qui in Italia. Adesso i metodi sono diversi, ma l'effetto è lo stesso. E sentirai "gioiosamente" che ti viene chiesta la vita. Che bello! Ti viene chiesta la vita! pensa: hai la possibilità che il tuo film sia come il suo. Non perdere l'occasione: ti viene data una chance importantissima e decisiva.
Solo così sarai un Cristo, un Risorto, un sacerdote.

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação......3.17 Como toda solicitude deve ser posta em Deus

Image

Imitação......3.17
 
Como toda solicitude deve ser posta em Deus

 
Filho, deixa-me fazer de ti o que eu quero. Eu sei que te convém.
Pensas como homem e julgas muitas coisas consoante te persuade o afeto humano.
Senhor: verdade é o que dizeis. Maior é o cuidado que tendes de mim,que todo o que eu mesmo possa ter.
Porque está muito arriscado a cair quem não póem em vós toda a sua confiança.
Senhor, fazei de mim o que vos aprouve, contanto que a minha vontade permaneça em vós firme e reta.
Porque não pode ser senão bom tudo o que fizerdes de mim.




THE WAYS OF THE SPIRIT

Song of Love

Image

Mary of Nazareth

You were there in silence,
Maybe in prayer;
With thoughts facing the future
And with the spring of life in the heart.
Poor house, rough walls, too narrow to accommodate
the expectations of better.
And Gabriel, the angel of light, said to You:
"Rejoice, your God wrapped you with love
and asks to turn your womb to the sky".

 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

4º Domingo de Cuaresma Evangelio: Lucas 15,11-32

Image
4º Domingo de Cuaresma
Evangelio: Lucas 15,11-32


PARÁBOLA DEL HIJO PRÓDIGO

La parábola es como la vida misma. Uno puede entrar o quedarse fuera. La parábola nos abre las puertas para que entremos dentro de ella. La parábola habla de nosotros. El final de la parábola queda abierto, porque lo tiene que terminar cada uno. La parábola hace preguntas profundas, descubre lo que hay en el corazón, nos coloca ante la ternura del Padre. “Me pondré en camino, adonde está mi padre”.
Un hijo se alejó del cariño del Padre. Le pidió la herencia y se olvidó de él. Pensó que fuera viviría mejor, pero el engaño le llevó a perder la dignidad y la identidad. Esto es el pecado. Pero al Padre no se le terminó el amor; la ausencia del hijo se lo acrecentó.



Image

WEGE DES GEISTES

"Quelli che sono giudicati degni dell'aItro mondo e della risurrezione dai morti non prendono mogl

"Quelli che sono giudicati degni dell'aItro mondo e della risurrezione dai morti non prendono moglie nè marito"'(luca 20,35)
Image

ESEGESI DEL TESTO
Avrete notato che, durante tutto questo Anno C, la liturgia ha tratto le sue Letture del Vangelo della Messa da Luca. Questa che ci viene presentata oggi, fa parte del famoso episodio dei sadducei che desiderano avere da Gesù una conferma che non esiste la risurrezione. La storiella della donna con sette mariti successivi, rimanda alla legge detta del “levirato", per cui se un uomo moriva senza lasciar ?gli, suo fratello doveva prenderne la moglie, anche se era gia ammogliato, a averne un figlio, perché il defunto avesse un erede.

Preghiere

A MARIA REGINA DEL SANTO ROSARIO

Image
A MARIA REGINA DEL SANTO ROSARIO

O VERGINE MARIA REGINA DEL SANTO ROSARIO, DISPENSATRICE DI GRAZIE DELLA VALLE DI POMPEI E DOLCE SOVRANA DEL MIO CUORE, ACCETTA BENEVOLEMENTE LA PREGHIERA CHE TI RIVOLGO AFFINCHE’ IL TUO CUORE SI DILATI NEL MIO CUORE E NEL CUORE DI TUTTI QUELLI CHE TI INVOCANO CON LA RECITA DEL SANTO ROSARIO.

Image