Image

PERCHÉ DOBBIAMO PREGARE ?


La preghiera é il riconoscimento dei nostri limiti e della nostra dipendenza, perché siamo figli di Dio e a Lui dobbiamo ritornare. É un atto di intelligenza ,un sentimento di umiltá, una attitudine di fiducia ed infine un abbandono in Colui che ci ha dato la vita per amore: é un dialogo misterioso, ma reale con Dio, un dialogo di fiducia e amore.  La preghiera per il cristiano acquista una caratteristica particolare che cambia totalmente la sua natura e il suo valore intimo.  Il cristiano  é discepolo di Gesú, é colui che crede veramente che Gesú é il Verbo Incarnato come Figlio di Dio che é venuto fra di noi. 

Image
Come uomo la vita di Gesú fu una preghiera continua, un atto umano di adorazione e di amore al Padre e perché l'espressione massima della preghiera é il sacrificio della croce, anticipato con l'Eucaristia nell'ultima cena e trasmesso da tutti i secoli per mezzo della Santa Messa.  Per questo il cristiano sa che la sua preghiera é Gesú, tutta la sua preghiera parte da Gesú: é Lui che prega per noi e Cristo é la nostra preghiera.  Dobbiamo sempre pregare perché siamo fragili e colpevoli, é necessario riconoscere che siamo povere creature e con idee molto confuse, fragili e con necessitá continua di una forza interiore e di consolazione.
Image
 La preghiera dá forza a grandi idee, per mantenere la fede, la caritá,la purezza  e la generositá.  La preghiera ci dá animo per uscire dalla indifferenza e dalla colpa, ci dá la luce per vedere e giudicare i fatti della vita  nella prospettiva salvifica di Dio e della eternitá. La preghiera é un dovere ma anche una allegria perché é un dialogo con Dio per mezzo di Gesú Cristo, dobbiamo pregare sempre dalla mattina fine alla notte anche durante le nostre attivitá quotidiane. La dottrina di Cristo a rispetto della perseveranza nella preghiera si unisce a una vera avvertenza che é necessario mantenersi fedeli nella fede perché fede e preghiera sono inseparabili.

Image
La fede fa nascere la preghiera e la preghiera dá forza alla nostra fede.  Il Signore annunció la sua assistenza alla sua Chiesa perché possa compiere la sua missione salvifica fino alla fine dei tempi  (Mt -28.20 )  Noi dobbiamo unirci alla Chiesa nelle nostre preghiere perché é lei la prima a pregare con noi.Non tutti gli uomini perseverano fedeli, ma alcuni si allontanano volontariamente  dalla fede perché il mondo li corrompe. In questo modo il Signore ci avverte che non dobbiamo declinare nella fede e nella preghiera, ma di mantenerci sempre perseveranti nella fede e nella preghiera nel Suo nome.........

Dott. Alberto Rossini (Brasil )
Image

AS VIAS DO ESPIRITO

15° DOMINGO DO TEMPO COMUM



15° DOMINGO DO TEMPO COMUM
13 JULHO 2014
UMA REFLEXÃO


A liturgia do 15° Domingo Do Tempo Comum nos convida a tomar consciência da Palavra de Deus e da centralidade que deve ter na vida dos crentes.  A primeira leitura nos garante que a palavra de Deus é verdadeiramente fecunda e criadora de vida, ela  nos dá esperança e nos indica o caminho que devemos percorrer  dando-nos animo para intervir no mundo.  A palavra de Deus é sempre eficaz e sempre produz seus efeitos, embora não atue sempre de acordo com os nossos interesses e a logica humana.


Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

THE BEST GIFT

Image

THE BEST GIFT
For you, elderly man/woman, ill man, at the sunset of your life.
I would like to be Santa Claus for you and be close to you, as we were friends forever.
If you think about your childhood, special memory will arouse to your mind!
You hoped with all your heart that Santa Claus would bring a gift to you as you could forget for a while the harsh days of your life, that you leaved with dignity.
May be today you are receiving cakes and gifts from humanitarian organisations and relatives; all things you are deprived of for your poor health conditions.





 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

DOMINGO SEXTO DE PASCUA DE LA ESURRECCIÓN DEL SEÑOR Evangelio Juan 14, 23-29

Image

DOMINGO SEXTO DE PASCUA DE LA
ESURRECCIÓN DEL SEÑOR
Evangelio Juan 14, 23-29


«El que me ama guardará mi palabra, y mi Padre lo amará, y vendremos a él y haremos morada en él…La paz os dejo, mi paz os doy; no os la doy yo como la da el mundo…Si me amarais, os alegraríais de que vaya al Padre, porque el Padre es más que yo. Os lo he dicho ahora, antes de que suceda, para que cuando suceda, sigáis creyendo».


WEGE DES GEISTES

RABBUNI’

Image

RABBUNI’
Mary Magdalene, turned towards Him  and, speaking in Hebrew, said to Him “Rabbuni” which means Teacher (Gv 20,16). It is important to underline that the woman, until now, had spoken with the unknown grave guardian, turning Him her shoulders. She was not interested in Him, she was attracted by that grave, deprived by her beloved Teacher’s corpse. Called by her name, she suddenly changed her look and she was immediately face to face with the man she was  so heartbrokenly looking for : He was really Jesus.


Preghiere

A MARIA, DONNA BELLISSIMA

Image

A MARIA, DONNA BELLISSIMA
Restituiscici ad ansie
di incontaminate trasparenze



Santa Maria, donna bellissima, attraverso te vogliamo rin¬graziare il Signore per il mistero della bellezza.
 Egli l'ha disseminata qua e là sulla terra, perché, lungo la strada, ten¬ga deste, nel nostro cuore di viandanti, le nostalgie insop¬primibili del cielo.
La fa risplendere nella maestà delle vette innevate, nel¬l'assorto silenzio dei boschi, nella forza furente del mare, nel brivido profumato dell'erba, nella pace della sera.
Ed è un dono che ci inebria di felicità perché, sia pure per un at¬timo appena, ci concede di mettere lo sguardo nelle feritoie fugaci che danno sull'eterno.