Image

IL DUBBIO  E LA FEDE


"Felici coloro che non hanno visto ma hanno creduto "
Giovanni, 20-27.29 
 
Gesú, dopo essere resuscitato, apparse a Maria Maddalena e gli dice di andare all'incontro dei suoi discepoli e dirgli che sarebbe ritornato dal Padre. Lei va come detto e dice a loro di aver visto il Signore.  In quella stessa domenica stavano i discepoli riuniti, nascosti e con paura dei giudei, quando Gesú appare e dopo aver soffiato su di essi gli dice di ricevere lo Spirito Santo e di perdonare i peccati. Tommaso, che era uno dei discepoli, non s'incontrava nel momento e quando seppe la notizia data da altri che Gesú era resuscitato, subito disse che non credeva dicendo  che crederebbe se collocasse le sue mani nelle ferite del Signore
Image
Passata una settimana i discepoli stavano ancora riuniti e Tommaso stava con loro: Gesú appare in mezzo a loro e dirigendosi a Tommaso gli disse di collocare le sue mani nelle sue ferite della mano e dei piedi.  Tommaso fece questo e disse: " Mio Signore e mio Dio!  Gesú gli rispose: " Tu mi hai creduto. Tommaso, perché mi hai visto ?  Felici coloro che non hanno visto ma lo stesso hanno creduto " Tommaso é frequentemente ricordato per questo episodio perché aveva dubbio sulla resurrezione di Gesú.

ImageLe referenze sulla vita di Tommaso sono poche anche se fosse uno dei dodici apostoli di Gesú, ma era un uomo leale e onesto e anche se era uno dei discepoli e avesse abbandonato Gesú per occasione della sua prigione, fu l'unico che disse:" andiamo anche noi a morire con Lui " non dimostrando nessuna esitazione a seguire il Signore. Tommaso era un uomo che viveva con intensitá il dubbio e la fede, peró il dubbio non era il suo stile di vita ma la forma di reagire a determinati momenti.
Image  
Possiamo dire che il dubbio non invalida la fede e mai puó servire di divisione, ma al contrario, deve essere un canalizzatore e mai essere utilizzato per il male, ma sempre per procurare il bene e la veritá. Gesú agí com molta pazienza con Tommaso anche se avesse dubitato della sua Resurrezione,aspettó il momento opportuno davanti i suoi apostoli per manifestare loro la Sua gloria.  Il male é che alcune persone non credono prima del dubbio. Il principale é  che, sia quale sia il dubbio, se i questionanari levano o no a una risposta  schiarita e in questo caso di Tommaso significa che il dubbio ha portato buoni frutti, per inspirazione divina.  Il problema comincia a succedere quando il dubbio persiste e non vuole incontrare  la veritá e allora diventa nocivo, poi senza la vera fede non possiamo essere graditi a Dio. Il dubbio sempre sará meno quando stiamo alla ricerca della veritá e sempre bisogna ricorrere allo Spirito Santo che é Lui a farci aprire la mente all'incontro della veritá......
Image

THE WAYS OF THE SPIRIT

Hebrew and Christian Easter

Image

Hebrew and Christian Easter
Exploration of the Hebrew origins


The Hebrew Easter. The meaning of the ward "Easter" comes from the Hebrew "Paseh" meaning "Passover" it was the annual Feast that the Hebrews remembered the prodigious Passover of the Red Sea, after 530 years of slavery in the land of Egipt freed by Moses. Moses lead the people through the desert towards the land of Palestine, the promised  land with a journey that lasted 40 years with many difficulties.

 

WEGE DES GEISTES

SOLO UNA FEDE MATURA ripaga del costo della vita

Image
SOLO UNA FEDE MATURA
ripaga del costo della vita

Siamo ormai d'accordo (dopo quanto detto nelle puntate precedenti) che esiste una netta differenza tra fede devozionistica e fede matura, adulta.
Anche la prima è un dono, indubbiamente; ma un dono iniziale. Può dare un certo senso alla vita e ripararci dalle prime difficoltà che incontriamo tutti sul nostro sentiero. Ma quando sopraggiungeranno le prime avvisaglie di vere tempeste, ci ritroveremo sprov¬visti di quelle difese, senza le quali rischieremo di naufragare in alto mare, o di tornare indietro, rinnegando le più preziose esperienze della nostra fede.


Preghiere

PREGHIERA PER I SOFFERENTI

Image

PREGHIERA PER I SOFFERENTI

O Madre, rifugio dei sofferenti,
ascolta le preghiere che ti rivolgiamo.
Rasserena e conforta
i malati e gli infermi,
i vecchi e i moribondi.