Image

COLPE E PECCATI

nelle preghiere per i defunti

Avete assistito più volte a funerali di parenti o conoscenti e, molto verosimilmente, non avrete fatto caso che il celebrante, in alcune formule, sia durante la celebrazione dell' Eucaristia, che in quella delle esequie , ha chiesto a Dio per il defunto « il riscatto da ogni colpa» ,(Messa dell'Anniversario) oppure «il perdono di tutti i peccati» (Messa per più defunti).
 Naturale che abbiate pensato: Dunque anche dopo la morte permane nelle anime dei, defunti, la colpa, cioè il peccato.
Ora è chiaro che in questi testi liturgici, la formula recitata dal celebrante ha un senso generico, che poi una catechesi adatta dovrà precisare.



Image
In verità, la teologia della Chiesa insegna che con la morte accettata piamente dal fedele scompaiono tutti i peccati, perché la morte del cristiano è partecipazione personale a quella accettata per noi da Cristo sulla croce.
Se rimanesse anche una sola colpa, questa non potrebbe essere altro che il peccato mortale, cioè la rottura della comunione con Dio, con la conseguente dannazione eterna.
A maggior ragione scompaiono le colpe veniali che non sono peccato in senso stretto, ma miserie umane, debolezze - anche se sempre deplorevoli, perché riducono la fedeltà, la generosità con il Signore e predispongono alla colpa grave, se non si cerca di evitarle, o detergerle con il dolore e le opere buone.
Image
Ripetiamolo, a scanso di equivoci: La frase del celebrante presuppone nei presenti la capacità di rendersi conto del pensiero della Chiesa, anche se espresso con semplicità.
Molto giusto. Ma va data davvero per scontata, questa capacità nei nostri fedeli?
Quelli più attenti restano quasi sempre con l'impressione che, dunque, il defunto può ancora aver bisogno di essere liberato dal peccato, dalla colpa, cioè, come si è cercato di spiegare poc' anzi.
Per queste ragioni, è bene che chi segue la nostra Famiglia spirituale, resti tranquillo che, dopo la morte, rimane al defunto solo la pena, diciamo le scorie, conseguenza delle colpe o peccati commessi durante la vita. Nel Purgatorio, appunto, l'anima viene purificata, da queste scorie. preparandosi ad immergersi nella luce purissima della beatitudine eterna.
Image

Il discorso, come gli altri che andremo proponendo in questa modesta rubrica, non va inteso mai come critica irriguardosa verso la liturgia della Chiesa.
 Omai siamo in grado di distinguere Liturgia come preghiera ufficiale del popolo cristiano, che sostanzialmente resta sempre identica, perché espressione del rapporto orante con Dio, tramite Cristo redentore e formule liturgiche attraverso le quali si esprime.
 Queste risentono dell'epoca in cui sono state composte, nonché della sensibilità espressiva di chi le ha composte. E ciò spiega perché, a tempo opportuno, vengono rinnovate o cambiate del tutto dalla autorità, competente, come si è visto anche ai nostri giorni.
Image

Concludendo, possiamo riassumere quanto abbiamo esposto in questi termini:
 Quando preghiamo con la Chiesa per i defunti, chiediamo la remissione non delle colpe, ma delle pene, l'annullamento, cioè, o la riduzione di esse, che permetta loro, quanto prima, di immergersi nel Luce della gloria, nella quale vedranno Dio, «non più come in uno specchio, in immagine, ma faccia a faccia»(1Cor 13,12) con Cristo nostro Signore, Maria Ssma e tutti i santi.
Image

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação.... 3.43 CONTRA A CIÊNCIA VÃ DO SÉCULO


Image
Imitação.... 3.43

 
CONTRA A CIÊNCIA VÃ DO SÉCULO

 
 
Filho: não te deixes levar pelos belos e sutís discursos dos homens, porque o reino de Deus não consiste nas palavras, mas na virtude.
Atende às minhas palavras, que inflamam o coração e iluminam a inteligência, levam à compunçaõ e infundem muitas consolações.
Nunca leias uma palavra para que possas ser tido por mais douto ou sábio.
Aplica-te à mortificação das tuas paixões, porque isto te aproveitarás mais que o conhecimento das questões mais difíceis.


THE WAYS OF THE SPIRIT

The Holy Shroud

Image

The Holy Shroud
From the studies of
Mons. Giulio Ricci,
Shroud researcher


The Shroud is a rectangular linen (m. 4,36 x 1,1), woven in a three-to-one herringbone twill composed of flax fibrils and is the most eloquent “corpus delicti” used by researchers to reconstruct the offensive event it shows: the death on the cross. The crucified man, before his death, has suffered under a particularly cruel flagellation, a crowning with thorns (first ever registered by researchers in a crucifixion), an upward gouge in the side caused by a spear penetrating into the thoracic cavity and at last shrouded, naked, in a linen without being previously washed and covered with resins. The integrity of the shroud testifies that the body it shrouded never knew the corruption; otherwise the shroud itself would have been damaged.
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

¡Feliz Navidad!

Image

¡Feliz Navidad!
 Porque creo en Jesús, el rostro de Dios, que ha bajado de su Cielo, para sumergirse en el mundo de los hombres y en nuestro mundo y enseñar el "arte de vivir", el camino hacia la felicidad; para liberarnos del pecado y hacernos plenamente hijos de Dios Porque vivo con emoción, muy sorprendido, el don de la vida. Porque puedo amar y, así, me nacen dentro muchas presencias.
Porque me enamora tanto don, tanta belleza. 

 

WEGE DES GEISTES

0 GESU' D'AMORE ACCESO

0 GESU'  D'AMORE ACCESO

Image

O Gesù d'amore acceso
non ti avessi mai offeso.
Q mio caro e buon Gesù
con la tua santa grazia
non ti voglio offendere più
.

GESU, GIUSEPPE E MARIA

Image

Gesù, Giuseppe e Maria,
Vi dono il cuore e l'anima mia.
Gesù, Giuseppe e Maria,
assistetemi ne11”u1tima agonia.
Gesù, Giuseppe Maria,
spiri in pace l'anima mia.
Image

Preghiere

Preghiera "La carità"

Image

La carità

Un giorno venne un povero alla porta,
tendeva la sua mano per il pane,
la via che percorrevo era contorta:
lo ricacciai deciso, come un cane!
 
Poi un giorno che tirava forte il vento,
lui ritornò sicuro col sorriso,
ed io che in cuor mi dissi:
”Non mi pento!”,
il mio mantello strinsi più deciso.