MARIA E” SE STESSA
SOLO COL FIGLIO IN COLLO


Anche dentro questi contorni di un discorso senza pretese, qualcosa deve essersi proiettato davanti alla nostra mente, a proposito di questo titolo di sovrana grandezza: la maternità
divina di Maria. Ci saremo almeno persuasi, se vi fosse stato bisogno, che sia assai più facile compilare un manuale di preghiere all” Immacolata di Lourdes, o narrare la vicenda
tutt'altro che chiara della presunta Casa della Madonna di Loreto, oppure allestire un trattatello, ahimè semi inutile, sui numerosi messaggi di veggenti mariani, che affrontare
 questo genere di riflessione, sulla dignità della madre di Dio.


La maternità divina, è pertanto, in Maria la sorgente di ogni altro dono ricevuto dal Signore, quasi un sacramento di santificazione che ha operato in lei quanto di grande e di Sublime poteva mettere in atto il progetto della redenzione che ha il Padre per autore e Cristo per realizzatore, a prezzo del suo sangue.
 Aggiungere dell'altro è semplice esercitazione retorica. Dire di una donna che è professoressa di lettere, addetta ad un' ambasciata straniera, capo di stato maggiore, presidente del consiglio, firrst lady (per non ripetere regina), è un mettere in mostra la professionalità, la posizione sociale.

Dire che è donna, che è madre, è porre l 'accento sulla sua realtà ontologica, sulla sua dignità essenziale.
Personalmente non ho saputo mai apprezzare del tutto una pittura o una statua di Maria, che la ritraesse sola, senza il figlio in collo. Ora non può più apparire come una devota estrosità. Maria è quella che è, sempre e solo in riferimento a Cristo, di cui è la madre. Quello che la chiesa insegna nella sua teologia e che celebra nelle solennità liturgiche ha un senso unicamente in rapporto a quello che è stata e che è tuttora per lui e, di conseguenza, per noi.


Nel bimbo che riposa con la testolina appoggiata al suo seno, o che si permette di avanzare proposte di dialogo con lo spettatore rivediamo noi stessi; accanto a quella donna meravigliosa, anzi fra le sue braccia, in collo a lei, riscopriamo la gioia di vivere, per cui non avvertiamo più tanta paura per il nostro futuro, sia terreno che eterno. Non senza una profonda intuizione religiosa, anche il credente che attendeva nella catacomba il martirio la dipinse così sulla parete di tufo.

Era la prima rappresentazione grafica della “ maternità di Maria”.

Padre Bernardino Bordo- passionista




 









































































































































AS VIAS DO ESPIRITO

Do humilde sentir de se mesmo

Image

Do humilde sentir
de se mesmo


Todo homem, naturalmente, deseja saber: de que vale, porém a ciência sem o temor de Deus? Melhor, sem dúvida, é o  camponês humilde que serve a Deus que o filosofo orgulhoso o qual, de si mesmo esquecido, considera o curso dos astros.
Quem se conhece bem, despreza-se e não se compraz com humanos louvores.

Soubesse eu tudo no mundo, faltando-me a caridade, de que me valeria diante de Deus que me julgará pelas minhas obras?

 

THE WAYS OF THE SPIRIT

It's Christmas

Image

A true joy of the hearth

Five centuries before the coming of Jesus, the king of Babylon (today Baghdad) invaded Israel and deported all its inhabitants to Mesopotamia. Then the prophet Isaiah’s voice raised high; he turned to people and encouraged them: “… After waiting for a long time, the salvation came at last. For us as well, from 20 centuries onwards, Christmas comes every year, as synonymous, often unaware, of joy, peace and family time.
These feelings are showed through lightings, decorations, Christmas tree, presepe, gifts and evenings spent in the family. For the believers, the Christmas joy is the same joy announced by the Angels to the shepherds in the holy night“.
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

“Preparad el camino del Señor, allanad sus senderos”

Image

Adviento - Ciclo C  -  Evangelio: Lucas 3,1- 6

“Preparad el camino del Señor, allanad sus senderos”

¿Cómo responderemos a esta llamada que nos hace Dios en el Adviento? Juan, que no puede callar la novedad inaudita de esta Palabra de vida que visita los pueblos, nos lo dice: “Preparad el camino del Señor”.
¿Y cómo lo haremos? Buscando en estos días el silencio interior para escuchar la Palabra en los adentros; mirando a María, para descubrir en Ella señales de esperanza; viviendo nuestra fe en comunidad para experimentar el ánimo de los hermanos; yendo al encuentro de las necesidades de los más pobres.
Nos arrimamos, poco a poco, a la gruta del pesebre donde Dios renovará una vez más su alianza y su amor con nosotros: se hace Niño.
Hay alguien que, precisamente, nos mide la altura de nuestra esperanza: Juan Bautista. No lo hace en cualquier ciudad o al margen del hombre. Hoy, como entonces, se acerca al desierto de nuestra existencia, de nuestro vivir y de nuestras contradicciones reclamando algo tan esencial como la conversión.


WEGE DES GEISTES

VANGELO - UN PENSIERO

Image

SECONDA DOMENICA
DEL TEMPO ORDINÁRIO

19 Gennaio  2014
 VANGELO  -  UN PENSIERO

La liturgia di questa domenica ci colloca la questione La seconda lettura ci presenta un "chiamato" (Paolo ) che ricorda ai cristiani della cittá greca Corinto che tutti loro devono essere chiamati alla santitá, ossia, che sono chiamati per Dio a vivere realmente compromessi con i valori del Regno.
Il Vangelo ci apresenta Gesú " l'Agnello di Dio che toglie il peccato dal mondo" Lui é il Dio che é venuto al nostro incontro  investito di una missione dal Padre: questa missione consiste nel liberare gli uomini dal peccato che li opprime e che non lascia entrare nella vita piena.......
della vocazione e ci invita a situarla nel contesto del progetto di Dio per gli uomini e per tutto il mondo.  Dio ha un progetto di vita piena da offrire agli uomini ed eleggere persone per essere testimoni di questo progetto nella storia e nel tempo.
La prima lettura ci presenta un personaggio misterioso - Servo di Jahwéh - dal quale Dio lo ha eletto da tempo dal seno materno affinché fosse un segnale nel mondo e levasse ai popoli di tutta la terra la Buona Nova del progetto di liberazione di Dio.

<

Preghiere

Preghiera a Sant'Agostino

Image

Preghiera a
Sant'Agostino


O grande Vescovo Agostino, la Chiesa pavese ammira il tuo esempio e la tua dottrina e, con fiducia, invoca la tua paterna intercessione, sicura della tua comprensione e della tua guida. O Agostino, nostro padre e fratello, la tua esperienza di vita ti rende vicino all’uomo smarrito dei nostri giorni, quest’uomo che si porta dietro la sua precarietà e la testimonianza del suo peccato; quest’uomo che pur cercando, sembra incapace di riconoscere le vie della verità. Insegnaci a cercare il Signore e a invocarlo con la fede che egli ci ha donato e ci ha ispirato mediante il suo Figlio fatto uomo.

O