Image


Gesù chiamò a sè i dodici
e prese a mandarli due a due

PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO
 

Anche nella Liturgia della Parola di questa XV^ domenica ordinaria appare evidente come i disegni di Dio non sono mai sinonimo di sillogismo o raziocinio umano, ma rimangono sempre misteriosi per noi.

Settecentottanta anni a.C. a Tecoa, piccolo villaggio a 8 km a sud-est di Betlemme, Amos, un mandriano che praticava innesti e coltivava sicomori, disse:

"Il Signore mi prese di dietro al bestiame e il Signore mi disse : Va e profetizza al mio popolo Israele..." (Amos 7,15).

Image

Quando Dio si fa uomo e viene sulla terra, per restaurare il suo Regno e fondare la Chiesa, si servirà di pescatori, gente di mare, anche rozza e certamente privi di cultura.

A noi questo metodo sembra una pazzia, una presunzione e il preambolo per un sicuro fallimento.

Lo vedi quanto sono diversi i disegni di Dio?

Non fare interrogativi, non chiedere spiegazioni logiche ma guarda soltanto i risultati straordinari del Suo operare . Senti come è perentorio il Cristo che non tenta un esperimento a caso ma fonda sui suoi dodici amici l'evangelizzazione per tutto il mondo "Gesù chiamò i dodici..." (Mc. 6,7-13).

Se questo è il metodo usato dal Messia, ognuno di noi, nella nostra missione di cristiani, possiamo e dobbiamo dare la nostra testimonianza. Non ci è permesso fare l'elenco delle nostre scusanti "Ma io non sono capace… Non ho tempo... Non me la sento… Mi imbarazzo... Mi agito... Ho un carattere pessimo...".

Ricordati che Cristo non ti chiederà mai il tuo curriculum, i tuoi gradi di istruzione, i tuoi titoli, il tuo punteggio, le tue riconosciute capacità… ma chiede a me come a te una continua testimonianza di vita, come portatori di amore-fratellanza-carità; con il coraggio giornaliero di saper perdonare ad una osservazione negativa con un sorriso di bontà, di far trasparire, tramite il nostro volto che nel nostro animo non c'è rancore, risentimento...

Quando Gesù disse ai suoi... "Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi a testimonianza per loro".

Nel linguaggio nostro moderno avrebbe detto: se ricevi un torto, rispondi con amore; se ti offendono, rispondi con amore; se ti calunniano, togliti subito dai piedi la polvere del risentimento...

Questa è e deve essere la tua testimonianza di vero seguace di Cristo nostro Signore.

Ti sei accorto che Gesù non ha mai detto... "La tua testimonianza sia almeno limitata ad andare la domenica alla Messa..."?
No, non è possibile testimoniare soltanto per mezz'ora...

Ce lo ordina sempre, in ogni momento...

Signore mio ancora una volta ti vedo e ti sento così perentorio, perché? "Perché ti voglio bene e voglio la tua vera felicità di mio seguace in ogni circostanza e in ogni momento...".

Questo periodo estivo e di fede sarà per noi di grande opportunità: se si va al mare, in quelle ore sotto l'ombrellone, si passa il tempo leggendo o parlando di qualsiasi argomento di attualità e possiamo condire la nostra conversazione con giudizi, sospetti, critiche, rabbia,  malevolenza... il tutto, diciamo noi, non per cattiveria ma per passare il tempo!

Impegnati, anche in questo contesto di relax a dare la tua testimonianza cristiana. Ci pensi?
Guadagnerai dei meriti dinanzi a Dio, anche in questo periodo estivo e di rilassamento...

Don Lucio Luzzi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

VIDEO CORRELATO

"MI RENDERETE TESTIMONIANZA"


Image


AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação..... 3.46 DA CONFIANÇA QUE SE DEVE TER EM DEUS, QUANDO NOS DISSEREM PALAVRS INJURIOSAS

Image
Imitação..... 3.46
 
DA CONFIANÇA QUE SE DEVE TER EM DEUS,
 QUANDO NOS DISSEREM PALAVRS INJURIOSAS

 
 
Filho: conserva-te firme e espera em mim. Palavras são palavras: voam pelo ar, mas não quebram a pedra. Se estás culpado, propõe, diligentemente, emendarte. Se de nada te acusa a consciência, lembra-te que, de boa vontade, deves sofrer isto, por amor de Deus.
Não é muito que sofras ao menos algumas palavras,às vezes, já que não podes suportar mais pesados golpes. E por que motivo pequenas coisas  penetram até o coração, sendo porque ès ainda carnal, e te preocupas com os homens mais do que convém ?

 

THE WAYS OF THE SPIRIT

It's Christmas

Image

A true joy of the hearth

Five centuries before the coming of Jesus, the king of Babylon (today Baghdad) invaded Israel and deported all its inhabitants to Mesopotamia. Then the prophet Isaiah’s voice raised high; he turned to people and encouraged them: “… After waiting for a long time, the salvation came at last. For us as well, from 20 centuries onwards, Christmas comes every year, as synonymous, often unaware, of joy, peace and family time.
These feelings are showed through lightings, decorations, Christmas tree, presepe, gifts and evenings spent in the family. For the believers, the Christmas joy is the same joy announced by the Angels to the shepherds in the holy night“.
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

EVANGELIO DEL DOMINGO: Juan 2,1-11

Image

EVANGELIO DEL DOMINGO: Juan 2,1-11

“La madre de Jesús le dijo: ‘No les queda vino’.”
María, la madre de Jesús, la madre de la misericordia, mira con atención la vida, mira la vida con los ojos de Jesús.
¿Qué hacer ante esto? Lo que hizo María: mirar, mirar y amar; mirar a Jesús. Saber mirar es saber amar. María orienta nuestra mirada hacia Jesús, que es la fuerza salvadora que necesita nuestra vida.
“Jesús le contestó: ‘Mujer; déjame, todavía no ha llegado mi hora’”.
Con su intercesión adelanta la hora de Jesús. Sabe que Jesús no nos abandonará en la debilidad.
“Su madre dijo a los sirvientes: ‘Haced lo que él os diga’”.
María empuja a la humanidad a hacer una opción de fe en Jesús. Sabe por experiencia quién es Jesús y cuál la plenitud de vida que trae.


WEGE DES GEISTES

Via maledetti...

Image 

"VIA MALEDETTI": E LA DOLCEZZA DI GESU'?

D.  Quando leggo sul Vangelo quelle parole di Gesu' : Via, lontano da me,  maledetti!,  mi chiedo come si concilia con la dolcezza che accompagna  tutta la sua opera.

R. Per comprendere il senso di quell'espressione deve ricordare che fa parte non di un discorso diretto del Salvatore, ma di una parabola.  La  parabola accentua,  o attenua le tinte, secondo l'assunto di chi la propone.  In questa descrizione del Giudizio finale, egli più che seguire gli stilemi della parabola,  segue quelli dell'apocalittica tardo ebraica, fatta di iperboli, enfatizzazioni simili,  per colpire l'attenzione sull'essenza del messaggio. Gesù non dirà, né a lei né a me, né a nessun altro quelle parole, perché (e lo disse lui stesso) non è venuto a condannare ( peggio ancora a maledire ), ma a salvare.

D. Trovo nella liturgia eucaristica , innumerevoli richiami alla Chiesa, come se il Signore non pensasse che ad essa. Non è un ricadere nell'errore di Israele che vedeva Dio impegnato solo con quel popolo ?

R. Veramente anch'io desidererei una accentuazione  maggiore sull'umanità intera,  in quanto che Cristo è morto per tutti  e non solo per la Chiesa; s'interessa di tutti,  come il Padre, e non solo di noi cristiani . Siccome, però, essa è lo strumento prescelto  a far giungere al mondo intero l'annuncio della salvezza e i mezzi per raggiungerla,  ciò le spiega l'interesse del liturgista a tenere presente all'assemblea orante la missione, il ruolo e le esigenze di questo strumento stabilito da Cristo stesso.

D. Si è dato il caso di uno che è morto,  dopo aver rifiutato il sacerdote e i sacramenti . Si può pensare che si sia dannato ?

R. In altri tempi, certo lo avrebbero portato via, così senza funerale religioso,  e inumato in terreno non benedetto. Altri tempi. Altra comprensione dei fatti .  Oggi si considera che, ammesso pure il caso  di un gesto premeditato, dopo l'ultimo respiro inizia la cosiddetta "vita catalettica", quando si sono perduti tutti i contatti con l'esterno,  ma l'anima non si è ancora separata dal corpo . Cosa può accadere tra il Padre buono e il figlio incosciente ? Non lo sappiamo. Sappiamo solo questo: che il Padre ha sincera ed efficace volontà che tutti gli uomini siano salvi .  E' sufficiente per noi .

Preghiere

Preghiera di J.H. Newman

5

Image

Preghiera di J. H. Newman

Guidami, luce, amica,
in mezzo alle tenebre: guidami innanzi.