Image
 
Hai preso dimora
in mezzo a noi
(Gv 1,14)
 
Celebrando, o Gesù, il tuo giorno natalizio, non mi era mai capitato di soffermarmi sulla conseguenza diretta che ne ricavava l'evangelista Giovanni: con questo "Venivi a porre la tua abitazione in mezzo a noi".
Mi ha fatto ricordare l'alzare la tenda nel deserto dell'Haram, da dove proveniva il tuo popolo, in una vita nomade di pastori erranti, fra l'Eufrate e il Libano.
 
Solo che nel caso tuo, non si sarebbe trattato di una tenda provvisoria, legata ai pascoli e alle transumanze stagionali, ma di una dimora stabile. Avresti abitato in mezzo a noi, nei giorni della tua vita terrena, e in un senso più misterioso, anche dopo: "Fino alla fine del mondo".
 
Image
 
Eppure ti abbiamo accolto tanto male!

Ti abbiamo offerto una grotta per bestie, addobbata, in seguito, dalla devozione dei fedeli come una reggia. Tu trovasti solo una stalla.

Lungo la tua dimora terrena, fra di noi, avresti incontrato di peggio: incomprensioni, fatiche, e la morte su di una croce.

È vero: c'è stata anche gente semplice che ti ha fatto festa, alla nascita, ti ha seguito con fiducia, durante la tua vita di profeta errante, annunciatore della vera Salvezza. Tu mostrasti di gradirlo, ne ringraziasti e talvolta lo confermasti anche con qualche miracolo.

Eppure da parte dei grandi della terra, non trovasti che un sordo rifiuto.
Ti accolsero solo i più poveri fra i poveri, i più maledetti fra i peccatori. Forse anche questi ultimi ti accoglievano solo perché non li aveva più voluti nessuno fra i piedi...

Ed io, come ti ho accolto?

Sono decenni e decenni che dico di vivere per te, di lavorare per te. Ma Tu, sinceramente, che posto occupi al centro del mio pensiero e del mio cuore?

Quello di un ospite in sopra più, quello di un amico di altri tempi, quello di un compagno di viaggio aereo a breve termine?...

Il Natale spero mi abbia portato qualche risposta a queste domande.
 
Don Lucio Luzzi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitaçaõ........4.4 DOS GRANDES DONS CONCEDIDOS AOS QUE COMUNGAM FERVOROSAMENTE.

Image
Imitaçaõ........4.4

 
DOS GRANDES DONS CONCEDIDOS AOS QUE COMUNGAM FERVOROSAMENTE.

 
 
 
Senhor e Deus meu, prevení o vosso servo com as bençãos da vossa doçura, para que, digna e piedosamente, possa ele aproximar-se do vosso augusto Sacramento.
Atrái para vós o meu coração,tirai-o deste profundo entorpecimento. Visitai-o com a vossa graça salutar, a fim de que eu possa prelibar as delicias que dimanam de abundante fonte.
Iluminai também os meus olhos, para que eu contemple tão grande mistério, fortificai-me para que eu possa crer com fé inabanável.
Porque é obra vossa e não do humano poder, instituiçaõ sagrada vossa, e não invenção do homem
.

THE WAYS OF THE SPIRIT

THE BEST GIFT

Image

THE BEST GIFT
For you, elderly man/woman, ill man, at the sunset of your life.
I would like to be Santa Claus for you and be close to you, as we were friends forever.
If you think about your childhood, special memory will arouse to your mind!
You hoped with all your heart that Santa Claus would bring a gift to you as you could forget for a while the harsh days of your life, that you leaved with dignity.
May be today you are receiving cakes and gifts from humanitarian organisations and relatives; all things you are deprived of for your poor health conditions.





 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

PREGÓN DEL ADVIENTO 2015

Image

PREGÓN DEL ADVIENTO 2015

“Estad siempre despiertos… manteneros en pie ante el Hijo del Hombre”

Con el hermano que vive a vuestro lado.          
Tened la paciencia de Jesús,      
sed su palabra y la fuerza de su abrazo.          
Tened la mirada de Jesús...          
Tened la ternura de Jesús..



WEGE DES GEISTES

La mia fede sei Tu!

Image
 
La mia fede sei Tu...
 
Generalmente si pensa, o Gesù, che la fede in te sia nata dai miracoli che compivi nella Palestina romana. Ma quelli creavano stupore e rendevano solo credibile il tuo messaggio. Era il tuo modo di presentarti, di proporti, di prendere contatto con gli altri, di esporre il tuo pensiero, che aveva qualcosa d'insolito, come non era mai apparso in nessun altro personaggio biblico, o nella storia umana. In Mosè, in David, nei profeti è facile rilevare limiti, difetti e colpe. In Te, Maestro mio, tutto è maestoso senza pose, tutto è luminoso, senza ostentazione.

Preghiere

SANTO ANGELO CUSTODE

Image

SANTO ANGELO CUSTODE

" Il tuo santo angelo custode vegli sempre su di te, sia egli il tuo condottiero che ti guidi per l'aspro sentiero della vita: ti custodisca sempre nella grazia di Gesú, ti sostenga con le sue mani affinché tu non dia nel piede di qualche sasso: ti  protegga sotto le ali dalle insidie tutte del mondo, dal demonio e dalla carne. Come é consolante il pensiero che vicino a noi stà uno spirito, il quale dalla culla al tramonto non ci lascia mai un istante nemmeno quando osiamo di peccare.