Image

Creatore di tutte le cose:
visibili ed invisibili

Continua la nostra "analisi" sulla professione della fede cattolica: il Credo. E' opportuno soffermarsi sui problemi di fede pratica evidenziando sempre più i compiti fondamentali della Chiesa.
E’ facile capire che, a questo punto della recita del Credo, la mente della stragrande maggioranza dei fedeli (forse anche la nostra) si sia ritrovata nel vuoto più perfetto. Creatore delle cose visibili ed invisibili? A che cosa si riferisce?

Cerchiamo di spiegarci nel modo più semplice.

Image

La frase in sé sarebbe stata perfetta, già col solo affermare che Dio, nostro Padre, ha creato tutte le cose, nessuna eccettuata. Ma, al tempo in cui fu formulato il nostro Credo, erano presenti non solo il paganesimo, ma anche correnti religiose di chiara origine extra evangelica. Per primo il "manicheismo", che proponeva una dottrina contraria alla fede cristiana: che Dio aveva creato solo le cose invisibili, cioè quelle spirituali, pure, immutabili; invece satana aveva creato la materia, la carne, il corpo umano. Per averne un'idea esatta, cerchiamo di approfondirlo ancora meglio.

Manes, da cui "manicheismo", era un prete cristiano, derivato dal mondo e dalla religione persiana, la quale, nella sua pregevole elevatezza, aveva superato il politeismo della zona iraniana, col suo Mahdismo. Adorava Dio, sotto il nome di Auramazda, che era il Dio del bene, Creatore di tutte le cose più belle: luce, spirito, anima, virtù ecc. insomma quelle invisibili. C'era però anche Ariana, il Dio del male, autore di tutto ciò che è materiale: le cose terrene, il corpo umano, cioè quelle visibili. Era la religione del "dualismo", cioè del principio del Bene e quello del Male.

Anche il cristiano professa un solo Dio e sa che c'è anche satana. Ma satana non è "il principio del Male", non è un "contro Dio", quasi che Dio sia il "positivo" e satana il "negativo". Per il Medesimo, sì. Quindi il prete Manus negava l'unicità di Dio e, in campo morale, condannava il matrimonio, demonizzava la donna. La Chiesa dovette precisare che Dio è uno solo e non c'è un "contro Dio", che avrebbe creato le cose materiali. Tutto ha creato Dio, sia le cose visibili che le invisibili. Satana non è un dio che possa opporsi al vero Dio, perché è solo una sua creatura (e che creatura!).

Avrete anche voi l'impressione che, in questi ultimi tempi si è data troppo importanza a satana: alcuni gli attribuiscono attributi che spettano solo a Dio: che sa tutto, che è dappertutto, che può tutto. E' il Manicheismo (Mahdismo cristiano), che combattuto in mille maniere dalla Chiesa, risorge ancora una volta a sviare le coscienze cristiane, dall' unico vero Dio, “Creatore di tutte le cose, visibili ed invisibili".

AS VIAS DO ESPIRITO

Do proveito das adversidades

Image

Imitação 1.12
 
Do proveito das adversidades

 

É de  vantagem que passemos, de quando em quando, por algumas aflições e contrariedades, porque sempre fazem que o homem entre em si mesmo e reconheça que vive no exílio e não deve colocar sua esperança em coisa alguma deste mundo.
Convém que suportemos,às vezes, adversidades e que nos julguem mal e desfavoravelmente, ainda que nossas ações e nossas intenções sejam boas.
Ordinariamente isso nos leva à humildade e nos preserva da vangloria.
Quando, exteriormente, somos desprezados e mal julgados pelos  homens, melhor buscamos a Deus que vê o nosso íntimo.


THE WAYS OF THE SPIRIT

THE VIRGIN MARY

Image

THE VIRGIN MARY
BEFORE – DURING AND AFTER THE BIRTH OF JESUS


The expression “Virgin Mary” is referred to the fact that Our Lady was a Virgin
 before, during and after the birth of Jesus.
Mary’s holy body was totally intact during the birth of Jesus and it remained virginal
for all the rest of the life of Mary.
In fact no evidence exists either in Sacred Scripture or tradition to believe otherwise.



<

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

El esplendor del rostro de Cristo

Image

El esplendor del rostro de Cristo

El Evangelio no sólo es palabra de verdad divina, es el poder de Dios que se revela en la santificación del hombre y de todos su ser, esto es, cuerpo y alma, a través de la gracia de Cristo. En el primer día de la Cuaresma, cuando recibimos sobre nuestras cabezas la cruz con cenizas, oímos estas palabras: “Recuerda que eres polvo y que al polvo volverás” (cf. Gn 3:19). Ésta es una verdad obvia sobre el cuerpo humano que está sujeto a la muerte y a la corrupción. Ante esta verdad obvia, Cristo da testimonio de la realidad de la Resurrección.


WEGE DES GEISTES

TERZA DOMENICA DI PASQUA

Image

TERZA DOMENICA DI PASQUA

19 APRILE 2015

 

UNA RIFLESSIONE

 

Gesù é risuscitato veramente ? Come é che possiamo fare una esperienza d'incontro con Gesù risuscitato ? Come é che possiamo mostrare al mondo che Gesù sta vivo e continua a offrire agli uomini la salvazione ? É fondamentale a queste questioni che la liturgia di questa Terza Domenica della Pasqua procura rispondere.


Preghiere

La carità

Image

La carità
 
Un giorno venne un povero alla porta,
tendeva la sua mano per il pane,
la via che percorrevo era contorta:
lo ricacciai deciso, come un cane!

 
Poi un giorno che tirava forte il vento,
lui ritornò sicuro col sorriso,
ed io che in cuor mi dissi:” Non mi pento!”
Il mio mantello strinsi più deciso.

 
Passavan le stagioni ed io ribelle,
vagavo per il mondo senza fede,
e sempre le mie azioni erano quelle,
eppure Dio Signore tutto vede!