Image

A proposito
di meditazione...

Quante volte ricorriamo alla meditazione e alla riflessione per cercare di trovare un equilibrio spirituale migliore che ci aiuti ad affrontare al meglio quei casi meno positivi che la vita ci riserva? Certamente molte volte! La nostra ricerca di Dio è continua... Analizziamo insieme, a riguardo, i seguenti 7 punti...

 

Image

1. Come ogni attività umana, che si sviluppa secondo un suo metodo particolare, anche il colloquio con Dio ha il suo, da cui non è bene allontanarsi. Un metodo è necessario, soprattutto sugli inizi della vita interiore: metodo ampio, conforme all'indole e alle capacità di ciascuno, senza schemi troppo rigidi e che, in una parola, abbia solo un valore indicativo, non vincolante.

2. Stabilire un tempo proporzionato ai propri impegni familiari o professionali, e darsi un orario. Poi starci con costante determinazione.
Più avanti non è necessario condizionarsi a quel tempo e a quell' orario: se si è camminato davvero, si è di continuo a colloquio con Dio.

3. Indispensabile una certa capacità di isolarsi, almeno per qualche momento, per una mezz'oretta. Cosa sommamente difficile per temperamenti dinamici, divorati dall'ansia della fattualità, e legati a conversazioni continue con parenti, amici o colleghi di lavoro.

4. Una mente dominata dalle più varie distrazioni della giornata, se le ritroverà immancabilmente sulle panche della chiesa, o sulla sedia della propria camera, al momento di attendere ad un po' di meditazione.

5. Nessuna cautela potrà risparmiarci le distrazioni nella preghiera e nella meditazione. Restarci male, sarebbe disattendere il proprio stato psicologico e il proprio inserimento nel progetto della giornata.
Rimproverarselo duramente significherebbe inasprire il proprio spirito, da non concedergli più la possibilità di rientrare in rapporto sereno con l'Ospite divino.

6. Se anche dovessimo fare avanti e indietro cento volte, ma involontariamente, la nostra orazione rimarrebbe sempre accetta a Dio e utile a noi stessi.
In verità, facciamo orazione per alimentare la nostra fedeltà al Signore e già stiamo compiendo tanti atti di fedeltà, quante sono le volte che ritorniamo pazientemente col pensiero e col cuore a lui.

7. Indubbiamente per tutti il tema più indicato per la meditazione giornaliera è quello della Passione di Cristo. Mai Gesù ci attira più potentemente a sé, di come quando lo contempliamo appeso a quella croce per amore nostro.
A sua volta, l'anima trova nei vari atti di quel dramma umano - divino la risposta più appropriata ad ogni suo problema e lo stimolo più efficace a proseguire nella sua sequela.

 

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitaçaõ.......3.8 DO BAIXO APREÇO DE SI PRÓPRIO ANTES OS OLHOS DE DEUS

Image

Imitaçaõ.......3.8
 
DO BAIXO APREÇO DE SI PRÓPRIO
 ANTES OS OLHOS DE DEUS

 
Falarei ao Senhor, embora eu seja pó e cinza. Se me tiver em melhor conta, eis que vos ergueis contra mim e as minhaS iniquidades darão testemunhos verídicos e não poderei contradizer. Se, porém, me rebaixar e me aniquilar, renunciando à toda estima de mim mesmo, humilhando-me até o pó, que, em verdade sou, ser-me-á propícia a vossa graça e vossa luz virá ao meu coraçã:toda presunção, por menor que seja, sumir-se-á no abismo do meu nada e acabará para sempre.


THE WAYS OF THE SPIRIT

RABBUNI’

Image

RABBUNI’
Mary Magdalene, turned towards Him  and, speaking in Hebrew, said to Him “Rabbuni” which means Teacher (Gv 20,16). It is important to underline that the woman, until now, had spoken with the unknown grave guardian, turning Him her shoulders. She was not interested in Him, she was attracted by that grave, deprived by her beloved Teacher’s corpse. Called by her name, she suddenly changed her look and she was immediately face to face with the man she was  so heartbrokenly looking for : He was really Jesus.


LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

Te diré mi amor, Rey mío,

Image

Te diré mi amor, Rey mío,
en la quietud de la tarde,
cuando se cierran los ojos
y los corazones se abren.
Te diré mi amor, Rey mío,
con una mirada suave,
te lo diré contemplando
tu cuerpo que en pajas yace.



WEGE DES GEISTES

LA PASSIONE DI CRISTO

Image

Videomeditazione
sulla Passione di Gesù:

dall'ultima cena al Golgotha

a cura di
Don Lucio Luzzi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Preghiere

PREGHIERA COSTANTE

Image

PREGHIERA COSTANTE

  • Il ricordo costante della presenza divina e l'invocazione del santo nome di Dio, inpronunciabile per causa del potere terribile a Lui attribuito, rimonta dalla antica lezione bibblica: nell'antico  Testamento, davanti i principali momenti della storia della salvezza, il popolo ebreo sempre prega. Fra quelli di personalitá marcante di distacca Mosè, l'espressione piú chiara di chi, dopo la sua elezione come guida del suo popolo, fece della sua vita una continua preghiera. La veritá piena fa sempre suscitare formule nuove a rispetto del mistero insondabile di Cristo Jesus, che possono esprimersi in distinte forme de preghiera, come, suppliche, intercessioni, azioni di grazia e lovori.