Image

3 Domande x 3 Risposte con Padre Bernardino

D. A suo avviso, ogni quanto tempo deve confessarsi una persona spirituale?

R. Cominciamo col dire che non è esatto dire deve: Non si tratta di obblighi, ma di esigenze spirituali. Gli obblighi legano l'esterno dell'uomo, le esigenze lo coinvolgono dal di dentro. Per questo, non si parla di obbligo, quando si tratta di mangiare, respirare, dormire; ma di esigenze. Premesso questo, le dico che una persona del genere, convinta dei grandi vantaggi che ricava dal sacramento della Penitenza, non aspetta l'obbligo, ma segue l'esigenza di purificazione, per regolare la propria direzione di marcia verso Dio.


D. Di tanto in tanto, la TV ci regala servizi riguardanti esorcismi, storie di negatività e diabolismo. Che ne pensa?

R. Che il diavolo esiste, lo trova affermato anche sulle pagine del Vangelo e nell'atteggiamento di Cristo. Insistervi, come si sta facendo da non più di una quarantina di anni è sintomatico di un degrado di fede... Bisogna parlare più di Dio, che di satana. Di satana, più se ne parla e più si crea una psicosi che facilita la  sua azione.
Come accade con la mafia, la pedofilia, l'infanticidio e simili, che più ne parlano i mass media e più ne acquistano di propaganda, più la piaga si dilata. Non capirlo è colpevole sostegno alla delinquenza e, nel nostro caso, all’ opera nefasta del regno di satana. Aveva ragione Sant' Ignazio di Loyola: il demonio è come una donna depravata. Per difendersene, basta non darle alcun peso... O S. Antonio Abate, ancora più esplicito: Credetemi, fratelli miei... il demonio teme i digiuni, le preghiere, le kaumenie (il dormire  per terra), ma soprattutto un ardente amore per Gesù.
 
 

D. Sento spesso il riferimento alla Misericordia di Dio, nelle preghiere. Ma Gesù, svelandoci che Dio è Padre,  non ci ha introdotti nel contesto dell'amore con Dio?

R. Capisco che la sua domanda è importante; ma è anche molto delicata. In effetti, questo termine misericordia risente del rapporto vetero testamentario fra Dio e i suoi servi. Però, anche se nella Liturgia sente tuttora "Signore pietà", "Abbi misericordia di noi" e simili, avverte anche la presenza, anzi il predominare dell'Amore che salva, dell' Amore che annulla il timore, secondo l'evangelista Giovanni, con tante altre espressioni impostate sulla stessa linea. Poco alla volta, specialmente se l'anima segue il cammino della Chiesa, pur attraversando la fase in cui è tuttora presente il timore, arriva a capire che, sì, timore, ma di se stessi, non di Dio. Che, pur partendo dalla Sua misericordia, sa di essere invitata a salire al rapporto confidenziale, insomma di Amore, in forza del quale gridiamo Abba, Padre! (Paolo apostolo).

AS VIAS DO ESPIRITO

Solenidade de Pentecostes

Image

Solenidade de Pentecostes
8 Junho 2014
Uma reflexão


Tema do Domingo de Pentecostes O tema desse domingo é, evidentemente, o Espirito Santo. Dom de Deus a todos os crentes, o Espirito dá vida, renova, transforma, constroe comunidades e faz nascer o Homem Novo. O Evangelho apresenta-nos a comunidade cristã reunida à volta de Jesus ressuscitado.  Para João essa comunidade passa a ser uma comunidade viva, recriada, nova, a partir do dom do Espirito. É o Espirito que permite aos crentes superar o medo e as limitações e dar tesetemunho no mundo desse amor que Jesus viveu até as ultimas consequências.



Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

RINGRAZIARE DIO SEMPRE

Image

RINGRAZIARE DIO SEMPRE

Una riflessione

Dobbiamo ringraziare sempre Dio di ogni cosa che ci dona, San Paolo ce lo esorta sempre.  Tutto ci é stato donato e noi consideriamo poco il fatto che ogni cosa é un dono. Diamo troppo per scontata ogni cosa e purtroppo l'abitudine cancella in noi la tendenza a riconoscere e ringraziare Dio, l'artefice di tutto.  Questa tendenza al ringraziamento trasformerebbe i nostri cuori nella vera pace che solo il Signore ci puó dare. Avere un cuore pieno di riconoscenza per il Creatore Padre sarebbe un buon principio di conversione, ma difficilmente riusciamo a capirlo.

 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

a festividad de San Pedro y de San Pablo

Image
La festividad de San Pedro y de San Pablo

llegar la festividad de San Pedro y de San Pablo salen a flote los primeros  pasos de nuestra era cristiana, tomando cuerpo en dos personas que fueron  cimientos y puntales de los primeros tiempos de la evangelización cristiana.
Era la hora de la verdad:
-De dar razón de las palabras de Jesús hasta los últimos confines de la tierra
-De pasar del dicho al hecho.....incluso vertiendo la sangre
-De no seguir con miradas perdidas en el cielo
-De probar la verdad o la fragilidad de la fe en el discipulado.


WEGE DES GEISTES

LO MEJOR DE MARÍA

Image

LO MEJOR DE MARÍA
Lo mejor de María:
Su  amor
El  empuje de su amor:
Su  sencillez
Lo mejor de su  sencillez:
Su  alma
El  movimiento de su alma:
Su  obediencia
Lo mejor de su  obediencia:
Su  “si”


Preghiere

PREGHIERA COSTANTE

Image

PREGHIERA COSTANTE

  • Il ricordo costante della presenza divina e l'invocazione del santo nome di Dio, inpronunciabile per causa del potere terribile a Lui attribuito, rimonta dalla antica lezione bibblica: nell'antico  Testamento, davanti i principali momenti della storia della salvezza, il popolo ebreo sempre prega. Fra quelli di personalitá marcante di distacca Mosè, l'espressione piú chiara di chi, dopo la sua elezione come guida del suo popolo, fece della sua vita una continua preghiera. La veritá piena fa sempre suscitare formule nuove a rispetto del mistero insondabile di Cristo Jesus, che possono esprimersi in distinte forme de preghiera, come, suppliche, intercessioni, azioni di grazia e lovori.