Image

Oggi la salvezza è entrata in questa casa

Quanto salutare la  Parola di Dio, per eliminare dal nostro animo la tiepidezza della nostra flebile fede.
Potersi alimentare tramite quello che la Liturgia domenicale ci propone, è di enorme vantaggio per il nostro spirito.


Già nella prima lettura vi viene proposta una stupenda pagina del libro della Sapienza; scritto in greco da un autore sconosciuto, ma assai esperto della lingua.
Come è consolante questo Dio che tutti accoglie, abbraccia, e perdona e quanto è attuale per me sua creatura!


Ed ecco il salmo responsoriale, la preghiera salmodiata che nell’antichità esprimeva i sentimenti di gratitudine a quel Dio che ha cura e premura per le sue creature: ...”Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature…”.

Image

E non si ferma qui la liturgia domenicale, ma ci propone sempre l’insegnamento diretto di Gesù, parola di vita, che ascoltiamo in piedi come segno di rispetto e riverenza.
Il personaggio di oggi è Zaccheo, che in ebraico significa “puro”, ma che fino ad allora non lo era stato affatto.
Infatti era capo dei gabellieri, che erano sopraffattori, odiati esattori delle tasse, i quali, in quella zona di traffico tra nord e sud e tra occidente e oriente, sulla strada di Gerusalemme, avevano molto fa fare per i diritti di pedaggio.
Zaccheo era ricco, in conseguenza delle frodi commesse. Ha solo curiosità di vedere Gesù, di cui tutti ne parlano, ma è piccolo di statura; sale su una grossa pianta con folte ramificazioni, da lassù potrà vederlo quando passa, senza essere osservato dalla folla.


Ma, stranamente per noi, il Cristo manifesta una predilezione per Zaccheo peccatore: “...scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua… il figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto…”.
Anche io con i miei difetti, la mia condotta di vita non propriamente cristiana, mi posso identificare in Zaccheo. E quanto è consolante sentirmi oggetto della Misericordia Divina.
E’ lui Gesù, che in tanti modi misteriosi viene in cerca di me. E non riuscirò mai a dire: “...io non ti conosco..”, per timore di incamminarmi nella via della salvezza che mi propone.
La vera casa dove Lui vuol entrare è l’anima di ognuno di noi, chiamata ad accogliere il suo messaggio, ed ha cibarsi di Lui
“Pane della vita”.
Quanto assurdo è l’uomo moderno che rifiuta sdegnosamente la proposta del  Cristo; e l’umanità che  si allontana da Dio, inesorabilmente si autodistrugge.
Io penso a te, forse con problematiche maggiori delle mie, con situazioni preoccupanti, con ripetute delusioni e quanto vorrei anche io insieme a te, ascoltare l’invito di Gesù che ci dice:
“Oggi devo fermarmi a casa tua...”.

Ci vogliamo provare a dire insieme “Vieni Signore, ospite nel mio cuore: ci troverai un guazzabuglio di sentimenti contrastanti, forse tutto in disordine, perché il mio cuore è ferito da contrasti, risentimento, orgoglio, tradimento di amici...".
Ho provato, qualche volta, a mettere un po’ di ordine, ma non ci sono riuscito, perché non ne ho il coraggio. Per la tua sincera e perenne amicizia, per la tua comprensione e benevolenza, aiutami Signore!
Ripetiamo insieme in questa settimana:
“Il Signore sostiene quelli che vacillano e rialza chiunque è caduto”.
Cominceremo a sorridere di speranza, di fiducia, di gioia.

VIDEO CORRELATO

IL SILENZIO DI DIO

 

Image

 

Don Lucio Luzzi


AS VIAS DO ESPIRITO

O Santo Rosario

Image

Noticias históricas
 sobre o Rosário

O mesmo tem origens antiguissimas. Parece, de fato, que vem desde o século XII, quando já, da muito tempo, era recitado pelos monges Certosianos. Bem cedo, pois, se difundiu em todo o mundo catolico, assumindo caracteristicas diversas, ma conservando sempre a devoção à Maria Santissima. A popularidade do Rosário é confirmada também pelo grande numero de Confraternidades e Sodalicios,que, seja no passado que nos dias de hoje, levam o seu título.
O reconhecimento liturgico em honra à Nossa Senhora do Rosário se celebra no dia sete (7) de Outubro.

 

THE WAYS OF THE SPIRIT

Imitação......3.40 COMO O HOMEM DE SI MESMO NADA TEM DE BOM E DE NADA PODE GLORIAR-SE


Image

Imitação......3.40
 
COMO O HOMEM DE SI MESMO NADA TEM
 DE BOM E DE NADA PODE GLORIAR-SE

 
Senhor: que é o homem para que dele vos lembreis: que é o filho do homem para que o visiteis ?
Que merecimento tinha o homem para que lhes désseis a vossa graça ?
Senhor, de que podia queixar-me, se me desamparesseis ?
Que posso eu, com justiça objetar, se não me concedeis o que vos peço ?
Certamente posso pensar e dizer com verdade:Senhor, nada  sou e nada posso, nada tem de bom em mim, falta-me tudo, tendo sempre para o nada. Se não for por vós amparado e inteiramente fortalecido, logo me torno tíbio e dissipado.


LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

Domingo 16 de Junio Evangelio: Lucas 7, 36-8.3

Image

Domingo 16 de Junio

Evangelio: Lucas 7, 36-8.3


“En aquel tiempo, un fariseo rogaba a Jesús que fuera a comer con él. Jesús, entrando en casa del fariseo, se recostó a la mesa. Y una mujer de la ciudad, una pecadora, al enterarse de que estaba comiendo en casa del fariseo, vino con un frasco de perfume y, colocándose detrás junto a sus pies, llorando, se puso a regarle los pies con sus lágrimas, se los enjugaba con sus cabellos, los cubría de besos y se los ungía con el perfume. Al ver esto, el fariseo que lo había invitado se dijo: Si éste fuera profeta, sabría quién es esta mujer que lo está tocando y lo que es: una pecadora.» Los demás convidados empezaron a decir entre sí: ¿Quién es éste, que hasta perdona pecados?
Pero Jesús dijo a la mujer: Tu fe te ha salvado, vete en paz”.


WEGE DES GEISTES

VANGELO E I BENI MATERIALI

Image

VANGELO E I BENI MATERIALI


Una riflessione


Il Vangelo del Nostro Signore Gesú ci presenta la figura di amministratore infedele, um uomo che ha aprofittato del proprio mestiere per rubare al suo padrone. É stato un semplice amministratore ed ha agito come padrone. Dobbiamo comprendere che i beni materiali sono buoni per sè stessi perché provengano dalle mani di Dio, pertanto abbiamo il dovere di amarli. Frattanto non possiamo "adorarli" come se fossero un Dio e fare di essi uno scopo della nostra esistenza. Dobbiamo essere staccati da loro.

Preghiere

Preghiera di Madre Teresa di Calcutta

Image

Preghiera di
Madre Teresa

Che oggi regni la pace.
 
Che tu abbia fiducia in Dio che sta
esattamente dove dovrebbe essere. 

Che non dimentichi le infinite
possibilità che nascono dalla fede.