Image

17/05/2015

Ascensione
del Signore


Anno A


Cristo asceso nei cieli
regna alla destra del Padre

PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Siamo al quarantesimo giorno dalla Risurrezione. Ormai la missione terrena di Gesù si conclude. E’ finito il tempo della incarnazione e deve congedarsi dai suoi amici. Nella prima lettura della Liturgia della Ascensione è ancora Luca che con il suo scritto - Atti degli Apostoli - racconta al suo carissimo amico Teofilo come Gesù “... si mostrò ad essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove, apparendo loro per quaranta giorni e parlando del Regno di Dio. Mentre si trovava a tavola con essi ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere che si adempisse la promessa del Padre, quella, disse, che voi avete udito da me…” . Poi condusse gli apostoli fuori della città e li portò in cima al monte oliveto, facendo il cammino che aveva percorso con loro esattamente sei settimane addietro, la sera del giovedì santo. Stesso ambiente ma spirito completamente diverso! Allora andava con loro verso la notte della agonia, ora verso il giorno del trionfo!

Image

Sulla cima alzò una ultima volta le mani a benedire i suoi apostoli, poi i piedi forati si staccarono da terra ed elevandosi in alto, partì da loro.

Image

Tutti tenevano il volto rivolto in su, guardando Lui che emanava abbagliantissima luce, finchè una nube lo avvolse e lo tolse alla loro vista.

 
Cristo ormai era nella gloria del Padre,
seduto alla sua destra!


Image

Gli apostoli, come bambini, rimangono ancora estasiati a guardare lassù nel cielo, ma non vedranno più niente.

Image

Quante volte forse è venuta spontanea, anche a noi, questa considerazione… magari avessimo potuto anche noi vederlo con i nostri occhi, toccarlo con le mani, ascoltalo con le nostre orecchie…

Se così fosse avvenuto la nostra fede non avrebbe più avuto merito e il nostro amore sarebbe stato prevalentemente sensibile…

E’ indispensabile, invece, che i nostri pensieri e desideri siano rivolti al mondo invisibile.

San Paolo quando scrive agli abitanti
di Corinto (II Cor. IV) dice:

“…Le cose visibili sono temporanee,
mentre le invisibili sono eterne…”


Image
San Paolo

E per darci la certezza e garanzia dell’eternità, Gesù disse ad ognuno di noi la frase che io considero la più consolante per ogni uomo…

”ORA IO RITORNO AL PADRE E LI’ PREPARO
UN POSTO PER CIASCUNO DI VOI…”

Image

Gesù è il Signore

Grazie Signore di questo ennesimo atto di tenerezza e di amore per noi! Non hai detto “prima facciamo i conti e poi vedremo se te lo meriti...”.

E’ troppo grande l’amore che hai per me, nonostante il mio carattere, i miei difetti, le mie debolezze...

Nella tua misericordia infinita
il posto me lo hai già preparato!

Image

Aiutami Signore, ad essere meno indegno ogni giorno della mia esistenza terrena, della bontà, senza limiti, che continui ad avere per me…

Don Lucio Luzzi
Image
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Vie dello Spirito is Don Lucio Luzzi



Vie dello Spirito
Portale Cattolico Italiano
presenta

Video correlato
"Ascensione di Gesù"
Videoriflessione a cura di Don Lucio Luzzi - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AS VIAS DO ESPIRITO

CORPUS DOMINI

Image

CORPUS DOMINI
07 JUNHO 2015
UMA REFLEXÃO


" Tomais todos, isto é o meu corpo..........isto é o meu sangue. ( Mc 14.22.24 ) "
Ouçamos de novo as palavras de Jesus, enquanto oferece aos seus discipulos o pão que se tornou seu corpo e o vinho que se tornou seu sangue. Ele inaugura, assim, seu rito pascal: a Eucasistia é o novo sacramento da velha  e nova aliança.  Com aqueles gestos e palavras, Cristo leva ao cumprimento a longa pedagogia dos antigos ritos. A Igreja volta sempre e constantemente ao Cenáculo como lugar de seu nascimento, voltá aí porque o dom eucaristico estabele cum misteriosa comtemporaneidade  entre a Pascoa do Senhor  e o provir do mundo e das gerações futuras.



THE WAYS OF THE SPIRIT

Imitação......3.40 COMO O HOMEM DE SI MESMO NADA TEM DE BOM E DE NADA PODE GLORIAR-SE


Image

Imitação......3.40
 
COMO O HOMEM DE SI MESMO NADA TEM
 DE BOM E DE NADA PODE GLORIAR-SE

 
Senhor: que é o homem para que dele vos lembreis: que é o filho do homem para que o visiteis ?
Que merecimento tinha o homem para que lhes désseis a vossa graça ?
Senhor, de que podia queixar-me, se me desamparesseis ?
Que posso eu, com justiça objetar, se não me concedeis o que vos peço ?
Certamente posso pensar e dizer com verdade:Senhor, nada  sou e nada posso, nada tem de bom em mim, falta-me tudo, tendo sempre para o nada. Se não for por vós amparado e inteiramente fortalecido, logo me torno tíbio e dissipado.


LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

a festividad de San Pedro y de San Pablo

Image
La festividad de San Pedro y de San Pablo

llegar la festividad de San Pedro y de San Pablo salen a flote los primeros  pasos de nuestra era cristiana, tomando cuerpo en dos personas que fueron  cimientos y puntales de los primeros tiempos de la evangelización cristiana.
Era la hora de la verdad:
-De dar razón de las palabras de Jesús hasta los últimos confines de la tierra
-De pasar del dicho al hecho.....incluso vertiendo la sangre
-De no seguir con miradas perdidas en el cielo
-De probar la verdad o la fragilidad de la fe en el discipulado.


WEGE DES GEISTES

Il dolore dei peccati

Image

Di quale dolore si tratta?

Sulla corda delle angosce create da certo metodo e agganciate agli elementi costituenti la pratica della Penitenza, tocca al Dolore, la seconda delle cinque cose necessarie.
Cominciamo col dire che, su questo, gli equivoci sono stati sempre a portata di mano: di quale dolore si tratta? Non certo di quello sensibile.

Preghiere

Preghiera (A Maria)

Image

A Maria

Maria donna feriale rendimi allergico ai tripudi di feste che naufragano nel vuoto
Maria donna dell’attesa distruggi in me la frenesia di volere tutto e subito
Maria donna innamorata affrancami dalla voglia di essere sempre capito e amato
Maria donna gestante donami la gioia di sentire nel grembo i fremiti del mondo
Maria donna accogliente dilata a non finire in me la tenda dell’accoglienza