Image

LA DONNA ISRAELITA
DI FRONTE ALLA LEGGE



Ci tornerà assai istruttivo approfondire la condizione della donna ebrea dei tempi del Salvatore, di fronte alla Legge fondamentale della vita d'Israele. Di per sé, basterebbe dire che non era nelle stesse condizioni dell'uomo. Ma questo, ormai non può stupirci più che tanto. Vediamolo nei particolari. Iniziamo con la conoscenza stessa di questa Legge, che tutti chiamiamo Bibbia ( anche se il termine strettamente parlando, si riferiva solo al Pentateuco, cioè ai così detti 5 libri di Mosè: Genesi, Esodo,Levitico, Numeri, Deuteronomio, che formavano la Torah.

Image

Ebbene, rabbi Eliezer, uno dei più famosi dell'epoca, dichiarava senza scrupoli: "Chi insegna +la Torah a sua figlia, le insegna il libertinaggio". E, ancora più chiaramente: " Meglio bruciare la Torah, che trasmetterla alle donne" (j. Sota III). Si cita un altro rabbino, Ben Azzai, che riteneva di non doversi vietare l'insegnamento alle ragazze, ma solo sulla tradizione orale: si tratta di prassi posteriore a Gesù. E' noto che scuole rabbiniche erano aperte solo per maschi.
Image
Almeno in un punto la condizione della donna poteva apparire privilegiata: che non era costretta ad alcuni obblighi, riservati agli uomini: i pellegrinaggi a Gerusalemme, in occasione delle principali solen¬nità ebraiche: pasqua, pentecoste, festa delle capanne. Ancora altre esenzioni di poco conto, e poi quella più importante: non era obbligata a recitare ogni giorno lo shema' o preghiera fondamentale dell'israelita: (Ascolta, Israele...).
Image
Nell'ambito della legalità, la sperequazione era ancora più evidente. Essa era sottoposta, come gli uomini, a tutto il rigore della legislazione civile e penale, inclusa la pena di morte. Sembra che potesse venir venduta come schiava, da parte del marito, anche a causa di un semplice furto. Generalmente, però, questa vendita era vietata. In compenso, non veniva considerata affidabile per quello che poteva dire o dichiarare, perché ritenuta bugiarda. Lo deducevano dalla frase della Bibbia, in Genesi 18,15, dove Sara, moglie di Abramo, mentisce ai tre angeli di Mambre. Lo storico ebreo-romano Giuseppe Flavio sa darci una spiegazione interessante: Le donne sono inaffidabili, "a causa della leggerezza e della temerarietà  del loro sesso"(Ant.IV. 8,15).
Image

Prima di vedere al prossimo articolo, di quali scarsi diritti godesse la donna israelita ai tempi del Signore, basterà concludere con una frase chiaramente beffarda, di una preghiera, raccomandata tutti i giorni agli uomini: "Lodato sia Dio, che non mi ha creato donna "( Tos Ber.Vl II ). C'è da chiederci cosa dicessero le donne, nella loro preghiera . Ma ce n'è abbastanza, per capire almeno due cose: la triste condizione sociale e religiosa in cui si trovarono la madre di Gesù e le "Pie donne" nonché l'audacia della innovazione introdotta dal Salva¬tore su questo particolare settore, dove l'equivoco sarebbe stato facile e la critica più severa. Dire che anche per questo non gliene siano nate delle noie, è non capire la mentalità di gente fossilizzata nelle abitudini, assurte a legislazione immutabile.
Image
La donna cristiana non finirà mai di ammirare la sua comprensione, evidente fin dagli inizi dell' azione messianica, e molto più la degnazione con cui la invitò a cooperare direttamente all'opera della salvezza dell'umanità. Anche se non sempre è stato facile capire l'importanza di scelte così illuminanti.
Image

Viedellospirito Don Lucio Luzzi Bella iniziativa questa di Aromys - Home fragrances sopratutto perchè va ad esaltare la figura di questi straordinari personaggi che hanno speso la loro vita per il prossimo e per la Chiesa. Oggigiorno è infatti raro vedere l'esaltazione dei Santi; mentre invece si prediligono sempre esempi e personaggi molto spesso discutibili. Viva Aromys allora!

www.aromys.it


www.aromys.it, ricordi dei Santi in essenze per ambiente

AS VIAS DO ESPIRITO

SOLENIDADE DE SÃO PEDRO E SÃOPaulo

Image

SOLENIDADE DE
SÃO PEDRO E SÃO PAULO
3O Junho        Pensamento

 
A solenidade de São Pedro e São Paulo é uma das mais antigas da Igreja, sendo anterior até mesmo à comemoração do Natal.  Já no século IV havia a tradição de, neste dia, celebrar três missas: a primeira na Basilica de São Pedro, no Vaticano; a segunda na Basilica de São Paulo fora dos Muros e a terceira nas catacumbas de São Sebastião, aonde as reliquias dos Apostolos ficaram escondida para fugir da profanação nos tempos difíceis.
 

THE WAYS OF THE SPIRIT

Jesus Christ's features

Image

From a letter of
Publius Lentulus
to Tiberius (31 d.C.)


Letter  from  Publius Lentulus, governor of Judah, to  the Emperor about  Jesus Christ’s features.  Lentulus was a contemporary with Christ. This document is of great historical value and it is very truthful.