Image

Il sole tocca ogni punto della terra!

Il Papa Gregorio Magno (+604), la cui vita e attività pastorale è segnata in maniera straordinaria dalla familiarità con la Scrittura santa, insegna a contemplare, nella Bibbia come nel creato, gli aspetti noti ed evidenti, ma anche gli aspetti inediti e sconosciuti.

Image

E’ un invito a "saper guardare", a porsi dinanzi alle cose "con occhi spalancati", anche se la realtà è nebulosa o addirittura avvolta nelle tenebre.

Tutta la sapienza greca ha battuto questa strada. Lo ha fatto a fronte degli scenari luminosi del suo cielo e del suo mare, immersa in quel fulgore che subito provoca la sensazione di essere abbracciati dall'Infinito, di essere avvolti dall'Essere che è sempre presente e ci contiene, come si esprime Platone nel dialogo “Parmenide".
Ma lo ha fatto anche a fronte di un panorama più ristretto, di uno scenario meno luminoso, di uno spazio più misterioso: la profondità dell'io. "Conosci te stesso", ammoniva l'oracolo a Delfi.

Forse proprio dentro questo orizzonte ha trovato collocazione e alimento la spiritualità dell'Oriente con la ricchezza della sua interiorità e con il fascino di una progressiva trasfigurazione dell'uomo in Dio.
E la suggestiva scuola dei Maestri della "Filaccia"

Scrive Teofanie il Recluso: "Bisogna discendere dal cervello al cuore". Attraverso il cervello, infatti, lo spirito conosce un mondo che gli è esterno e nello stesso tempo perde il contatto con i mondi spirituali. Per ricostruire la persona nella grazia, occorre ritrovare un rapporto armonioso tra l'intelligenza e il cuore. "II cuore, infatti, afferma Insacco di Minime, è il senso dei sensi, perché è la radice. Se la radice è santa, saranno santi anche tutti i rami".
E' così che si cammina verso la "deificazione": L’uomo diventa "portatore di Dio". E allora tutto si trasfigura: l'umanità, la creazione, la storia.

Il Cristo Risorto è il Sole che con i suoi innumerevoli raggi tocca ogni punto della terra e la gioia spirituale, che viene dallo Spirito, investe anime e corpo.
Prende volto, così il modo di essere della Risurrezione, commenta Gregorio Palamas. E si compie la parola di Gesù: "Chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno” (Gv 11,25).


Quando vuoi, puoi sentire come protezione a casa tua: il profumo che emanava PADRE PIO: GELSOMINO- SANTA RITA DA CASCIA: ROSA- SAN GIOVANNI PAOLO II: CEDRO.

 

 

 


AS VIAS DO ESPIRITO

Do humilde sentir de se mesmo

Image

Do humilde sentir
de se mesmo


Todo homem, naturalmente, deseja saber: de que vale, porém a ciência sem o temor de Deus? Melhor, sem dúvida, é o  camponês humilde que serve a Deus que o filosofo orgulhoso o qual, de si mesmo esquecido, considera o curso dos astros.
Quem se conhece bem, despreza-se e não se compraz com humanos louvores.

Soubesse eu tudo no mundo, faltando-me a caridade, de que me valeria diante de Deus que me julgará pelas minhas obras?

 

THE WAYS OF THE SPIRIT

Our Lord,your Church

Image

Our Lord, your Church
 

seems sometimes a boat on the verge to sink, a boat roached by the waves.

And in yourf cornfield we see much more tare than corn.

Have merey of your Churche..





LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

El Avemaría es una oración muy excelente

Image

El Avemaría es una oración muy excelente
 por las siguientes razones:
I-Por los recuerdos que suscita: nos recuerda la Anunciación del Ángel a María y la Visita de la Virgen a Santa Isabel.
II-Porque la primera parte es una oración pura y desinteresada, es una alabanza amorosa, una felicitación a la Madre de Nuestro Redentor.
III-Porque su segunda parte es una petición humilde y nos unimos al rezarla al coro universal que se la repite.
IV-Porque son salutaciones dictadas por el Espíritu Santo: al ángel Gabriel y a Santa Isabel. Se siente el aleteo de la Divina Paloma en esta oración.



WEGE DES GEISTES

Da leitura das sagradas escrituras

Image

Da leitura das sagradas escrituras
 
Nas Sagradas Escrituras deve procurar-se a verdade, não a eloquência.

Devem ser lidas com o mesmo espirito com que foram ditadas.

Busque-se, antes, a utilidade que a subtileza da linguagem.

Devemos ler, com igual boa vontade, tanto os livros simples e piedosos, como os sublimes e profundos.
Não te mova a autoridade de quem escreve, se é de pouca ou muita erudição: seja o puro amor da verdade que te leve à leitura.


Preghiere

Preghiera del Papa Francesco

Image

Preghiera del Papa Francesco

Signore, sono il Papa. Mi  presento a Te, non come mi vedono gli uomini: il Dio in terra; la più alta autorità morale; l’uomo ascoltato ed acclamato da milioni di persone; il sicuro; l’infallibile; il dolce Cristo in terra! Mi presento per quello che sono: un povero uomo che dal momento della sua elezione ha cessato di essere se stesso per divenire istituzione, Simbolo, tutto per gli altri e niente per se. lo devo misurare le parole perche il mio uditorio è l’umanità; non posso piangere in pubblico perché devo predicare Ia speranza; abito in una casa dorata: Ia mia prigione a vita. In più la storia ha confuso il servo con il Padrone; il segretario col Direttore; il timoniere col Capitano.
-->