Image

"Quello che hai preparato, di chi sarà?"

L’insegnamento di Gesù, provoca tra la folla che lo seguiva, tanti interrogativi; infatti chiedono continuamente spiegazioni e chiarimenti.


Questa volta, uno della folla gli dice: ”Maestro, dì a mio fratello che divida con me l’eredità”.
Nonostante le soprannaturali prospettive dei discorsi di Gesù, preminenti sono gli interessi terreni; ma la richiesta viene fatta per l’ammirazione e la sapienza dimostrata dal Maestro.


Questa domanda fu posta a Gesù perché secondo la legge di Mosè, al fratello primogenito competeva il doppio dell’altro ed i rabbini dovevano fare da giudici nelle questioni controverse.

Image

Il Cristo non accondiscende alla richiesta, ma con atteggiamento, tono e voce amabili, espone a tutti  una grande realtà: “...guardatevi e tenetevi lontano da ogni cupidigia, perché anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende dai suoi beni”. La ricchezza della vita non dipende dall’abbondanza dei beni terreni, ma da quelli dei beni eterni che si riescono ad acquistare nella vita quotidiana. I beni terreni dovrebbero essere solo strumento per l’ acquisto dei beni celesti.
E perché il suo insegnamento sia incisivo e di facile comprensione, racconta alla folla questa parabola: ”La campagna di un uomo ricco aveva dato un buon raccolto. Egli ragionava tra sé: ”Che farò, poiché non ho dove riporre i miei raccolti?" E disse: "Farò così; demolirò i miei magazzini e ne costruirò di più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e datti alla gioia". Ma Dio gli disse: "Stolto questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita! E quello che hai preparato di chi sarà?". Così è di chi accumula tesori per sé e non arricchisce davanti a Dio.
Ancora una volta un grande insegnamento per noi contemporanei che passiamo la vita in progetti, sogni di benessere, di felicità… E se ci viene proposto il pensiero della morte, lo allontaniamo subito dalla nostra mente. Perché verrebbero sconvolti i nostri piani, le nostre aspirazioni.

E invece la morte è la grande maestra di vita.
A cosa serve un affanno continuo, per possedere sempre di più!
Perché usare all’interno della nostra famiglia, anche ingiustizie per avere di più, con la grande illusione che più benessere ho, più sarò felice…
La tremenda conclusione della parabola può essere sentenziata anche per noi: “ Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita”.

Signore mio, se riuscissi a frenare questo smodato desiderio di beni terreni!
Se frenassi la mia invidia, gelosia, verso chi possiede più di me !
Se riuscissi a non criticare malignamente il mio prossimo, per il suo benessere materiale!
Se avessi equilibrio nel giudicare il benestante che  si  ritrova in guai di ogni genere!
Aiutami e rendimi capace di ringraziarti sempre per la tua Provvidenza e ad accettare la sconcertante realtà della morte, come inizio di quei beni che dureranno per tutta l’eternità.

VIDEO CORRELATO

A COLORO CHE NON CONTANO NIENTE ( DON TONINO BELLO)

Image

Don Lucio Luzzi


AS VIAS DO ESPIRITO

PRIMEIRO DOMINGO DA QUARESMA

Image

PRIMEIRO DOMINGO DA QUARESMA
 
AS TENTAÇÕES DE JESUS
UMA REFLEXÃO SOBRE O EVANGELHO

 
O primeiro domingo da Quaresma nos apresenta todos os anos o mistério de Jesus no deserto seguido de tentações: ( cf. Mt. 4,1-11) Quaresma é um tempo forte de conversão e renovação em preparação a Pascoa. É um  tempo sagrado para aprofundar  o plano de Deus e rever nossa vida cristã e nós somos chamados a rever as tentações que estão ao nosso redor. Jesus passou quarenta dias no deserto.  Quarenta dias de oração e penitência que desembocam na cena que Mateus narra no capitolo 4.1-11  É uma cena cheia de mistério que o homem não pode entender, isto é, saber de um Deus que se submete à tentação e que deixa agir o maligno, mas essa cena pode ser meditada se pedirmos ao Senhor que nos faça comprender a lição que encerra.

THE WAYS OF THE SPIRIT

The Holy Family of Nazareth

Image

The Holy Family
of Nazareth

The liturgical proposals are mainly imitative. The Holy Family is the classical model offered and apparently an ordinary family: a worker, a humble woman and a child. They lived in a poor house, dug in the stone of the hill, mixed with the many others - leaned one on another - that shaped the little village of Nazareth. The worker, whose name was Joseph, was a carpenter of the village. Those who saw him working night and day, or those who met him in the street, bent under the weight of a board, could never be able to guess that he had frequent conversations with Angels and that he was in charge of the biggest matter in the human history: the Saviour.
 
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

San José, el servidor del amor

Image

De su interior silencioso y fecundo brotaba el callado amor gratuito expresado en mil gestos de servicio: - El servicio de la compasión viviendo con María y con Jesús los avatares de la vida y del momento histórico: el empadronamiento en Belén, la emigración a Egipto, el temor al gobierno de Arquelao en Judea, el regreso a Nazaret, la pérdida del hijo en Jerusalén. - El servicio de la paciencia silenciosa, que mantiene el oído abierto y atento a Dios que siempre le hablaba en sueños, y en la noche; Un ángel le confirma, en sueños, la divina maternidad de su esposa, y recibe el encargo de asumir la paternidad del hijo, generado por obra del Espíritu Santo (Mt 1,20ss). - El servicio de la ternura cuidando y atendiendo a María y velando el misterio de la Vida que se estaba alumbrando.




WEGE DES GEISTES

" IL VALORE DEL PERDONO "


Image

" IL VALORE DEL PERDONO "


Vangelo di Matteo: 5-20,26

Una riflessione



Il nostro Signore Gesú  moltissime volte ci ha parlato e continua a parlare  anche oggi nei nostri cuori e ci invita alla conversione. La fede che professiamo nella celebrazione liturgica dovrebbe influire sulla nostra  vita giornaliera e interessare alla nostra condotta.  Gesú racomanda di riconciliarci con i nostri nemici, e quanti nemici anche della nostra anima abbiamo !  Il primo passo della riconciliazione é pregare per questi nemici dell'anima e del corpo. Se questo ci risulta difficile, allora sarebbe bene ricordare e rivivere nella nostra immaginazione di Gesú morendo per quelli, verso i quali sentiamo fastidio.

Preghiere

Preghiera di Gesù

Image

Preghiera di Gesù

Padre, sono Tuo Figlio!
Forse, vestito da uomo stenti a riconoscermi, ma io sono Gesù, quello che è sceso dal cielo per portare agli uomini la nostra vita, la pace, la speranza, l'amore per risanare la loro carne ferita e per aiutarli a ritrovare la strada che conduce a Te.