Manda il tuo Spirito a rinnovare la faccia della terra PDF Print E-mail
Image


Domenica di
Pentecoste


Manda il tuo Spirito a
rinnovare la faccia della terra


PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Pentecoste era la seconda solennità ebraica, che vuol dire cinquantesimo, perché si celebrava 50 giorni dopo la Pasqua, per ringraziare Dio della raccolta. Facciamo una fugace sintesi del nostro percorso con la Liturgia. Ricordi il mercoledì 13 Marzo, le ceneri, quando iniziarono i quaranta giorni di revisione della nostra vita interiore, con impegno alla conversione e arrivammo al 31 Marzo con quel grifo di esultanza, Alleluja, perché Cristo risorto aveva sconfitto la morte? Poi gli ultimi quaranta giorni del corso della vita terrena del Messia, conclusi con l’Ascensione, ritorno definitivo al Padre nei cieli. E, sempre con la Liturgia, ora siamo alla Pentecoste. Era la seconda solennità ebraica, che vuol dire cinquantesimo, perché si celebrava 50 giorni dopo la Pasqua, per ringraziare  Dio della raccolta. Per noi cristiani è la promessa di Gesù che per l’ennesima volta diventa realtà.

Image


La missione data agli apostoli era ostacolata dalle loro lacune, titubanze, timori, paure, incapacità...

Ma Gesù aveva detto loro:
"Non temete, vi manderò lo
Spirito Santo che vi trasformerà”


Image

Dice Luca, negli "Atti degli apostoli" che “... mentre il giorno di Pentecoste stava per terminare, si trovarono tutti riuniti, insieme alla Madonna, nello stesso luogo, in attesa, anche se forse non sapevano esattamente di che cosa”.

Senti quanto è bello il racconto: “...venne all’improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbattesse gagliardo e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come  lo Spirito dava loro il potere di esprimersi”.

Vorrei proporti due
brevissime considerazioni:


La prima:
Gesù più volte si è qualificato così: Io sono la verità, e sempre si è avverato quello che ha detto, come sempre ha mantenuto le promesse. Tu pensa alla nostra vita quotidiana, quanti condizionamenti hanno i nostri impegni! E la nostra giustificazione con le nostra frasi fatte… mi dispiace, mi è passato di mente! Mi dispiace ho avuto molto da fare! Mi dispiace ho avuto un contrattempo! Mi dispiace non mi è stato possibile, non ci sono riuscito… E quante volte gli stessi nostri slogan li usiamo come giustificativi alla continua proposta di vera vita che il Cristo ci sussurra ogni giorno, rispettando però la nostra libertà.

La seconda:
Quante volte hai pregato con fede lo Spirito Santo, per ricevere i suoi doni? Forse sia per me che per te è il grande dimenticato| e pensare che senza la presenza dello Spirito la Chiesa, popolo di Dio, non esisterebbe. Io penso spesso alle ytue non facili condizioni di genitore versi i figli o di persona adulta versoi giovani.

Siamo tutti convinti che i rimproveri, le critiche, le prediche, sono spesso controproducenti.

Oggi è Pentecoste!

Image

Rivolgiamoci con umiltà allo Spirito Santo e affidiamo a Lui, Spirito di consigli, Spirito di fortezza che della nostra famiglia è motivo di tante ansie e preoccupazioni.

Io, per me, oggi faccio questa preghiera:
”Vieni o Spirito Santo e riconsacrami tempio di Dio,
vieni o Spirito Santo e rifammi figliolo di Dio…"


Image

La vuoi fare anche tu questa richiesta?

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação...2.8 DA AMIZADE FAMILIAR COM JESUS

Image

Imitação...2.8
 
DA AMIZADE FAMILIAR COM JESUS

 
Quando Jesus está presente tudo é suave e nada há que pareça difícil: quando, porém, está ausênte, tudo se torna penoso. Quando Jesus não nos fala dentro de nó, vã é toda consolação:mas, se Jesus nos diz uma só palavra, grande alivio experimentamos. Porventura Maria Madalena não se levantou logo do lugar onde chorava, quando Marta lhe disse:" O Mestre aí está e te chama ? " Ditosa a hora aquela em que Jesus nos chama das lágrimas para a consolação espiritual !


THE WAYS OF THE SPIRIT

Imitaçaõ,.....3,42 COMO NÃO SE DEVE FUNDAR A PAZ NOS HOMENS


Imitaçaõ,.....3,42

 
COMO NÃO SE DEVE FUNDAR A PAZ NOS HOMENS

 
 
Filho, se fazes consistir a paz e alguma pessoa, por ser de teu parecer e conviver contigo, achar-te-ás perpléxo e embaraçado.
Se, porém, recorres à verdade sempre viva e permanente, não te contristarás a ausência ou a morte de um amigo.
Em mim se deve fundar o amor: por mim se deve amar todo aquele que, nesta vida, te parecer bom e amável.
Sem mim não vale e nem durará a amizade: nem é verdadeiro e puro o afeto de que eu não sou o vínculo.


LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

DOMINGO SEGUNDO DE PASCUA DE LA RESURRECCIÓN DEL SEÑOR Evangelio: Juan 20, 19-31

Image

DOMINGO SEGUNDO DE PASCUA DE LA RESURRECCIÓN DEL SEÑOR

Evangelio:  Juan 20, 19-31 


"Al anochecer de aquel día, el primero de la semana, estaban los discípulos en una casa, con las puertas cerradas por miedo a los judíos. Y en esto entró Jesús, se puso en medio y les dijo:
- «Paz a vosotros.»
Y, diciendo esto, les enseñó las manos y el costado. Y los discípulos se llenaron de alegría al ver al Señor. Jesús repitió:
- «Paz a vosotros. Como el Padre me ha enviado, así también os envío yo. »
Y, dicho esto, exhaló su aliento sobre ellos y les dijo:
- «Recibid el Espíritu Santo; a quienes les perdonéis los pecados, les quedan perdonados; a quienes se los retengáis, les quedan retenidos.»



WEGE DES GEISTES

Luca 21, 5 – 19

Image

Luca 21, 5 – 19
“Serán odiados por todos a causa de mi Nombre.
Pero ni siquiera un cabello se les caerá de la cabeza.
Gracias a la constancia salvarán sus vidas”


Preghiere

Signore!


Image

Signore!

I dubbi sulla mia misericordia e sulla Tua provvidenza verso tutti gli uomini, mi assillano, non mi concedono né tregua né pace;la mia voglia di “profitto” è incalzante; il mio “io” è sempre aggressivo, prevaricante, invasivo, totalitario...