Image

Domanda di moda
da qualche decennio...

Questa curiosa domanda è venuta di moda da qualche decennio. Un credente di altri tempi si sarebbe scandalizzato, al semplice sentirsela in mente. Oggi si vuole essere razionali, o più chiaramente, ragionevoli, e mi sta bene. Ma quando si parla di Fede Cristiana, bisogna ricordare sempre che le verità rivelate non sono il prodotto della nostra mente, bensì della rivelazione di Dio, in persona di Gesù Cristo. Se si dimentica questo, tutto può apparire incredibile.

Image
San Michele Arcangelo schiaccia Satana

Messa da parte ogni altra questione, vogliamo, adesso, far luce su di una verità che ha fatto sempre tanta paura (forse anche una specie di paura magica, tutt'altro che cristiana!): l'INFERNO, parlandone secondo la Dottrina della Chiesa, nella maniera più accessibile alla sensibilità e alle esigenze del nostro tempo.

Cominciamo con il termine stesso: inferno. Non è che sia molto esatto (accade spesso nel linguaggio religioso!), perché, così come suona, deriva dal termine latino Inferus, (meglio al plurale Inferi, che indica luoghi sotterranei e allude a tombe, caverne, luoghi sprofondati nelle viscere della terra. Difatti ricordare l'espressione del Simbolo Apostolico, che, per indicare la discesa di Cristo, subito dopo la morte, al cosiddetto Limbo dei Santi Padri, recitava in latino: descendit ad inferos, tradotto in modo maldestro in italiano: discese all'inferno (ma, scusate: che andava a fare, Gesù, all'inferno?!). Nel significato più esatto, "Inferno" indica lo stato di eterna privazione di Dio e della sua visione beatifica.

Dunque è stato, modo di essere per sempre infelici, dannati (cioè condannati; ma poi diremo in che senso condannati) non luogo della perdizione eterna. Al di là del corporeo, della realtà terrena, c'è solo spirito, e in esso non ci sono elementi di tempo e di spazio. Si è parlato di luogo, sia per l'inferno che per il purgatorio e il paradiso, per usare termini accessibili al popolo. Ora conviene metterli da parte. Ripetiamo: è lo stato, il modo di essere dove l'uomo, prima con la sola anima, poi anche con il corpo, si ritrova per sempre privato della visione beatifica del Sommo ed Unico Bene, Dio. Per farvene un'idea (ma solo analogica, cioè ampiamente approssimativa), provate ad immaginare come si viene a trovare una ragazza tradita da un fidanzato che adorava. Anche se fosse su di un trono, si sentirebbe disperata, uccisa! Proprio così: lo stato di disperazione in cui si trova le fa dire, appunto, di sentirsi l'inferno dentro.

Rimettendo al prossimo articolo le ragioni di Fede che assicurano l'esistenza dell'inferno, limitiamoci, per ora, a dire che questa verità di Fede ha finito di apparire assurda, solo per il rivestimento popolare con cui spesso è stata presentata da catechisti e predicatori. La presenza del diavolo e del fuoco eterno hanno preso forme mitologiche etrusco egiziane, con accentuazioni fantasiose, che hanno, creato un orrido magico sacrale, non corrispondente alla dottrina della Chiesa e nemmeno alle varie descrizioni che Gesù  ci ha lasciato, desunte dall'immagine corrente del mondo e dalle realtà concrete, che aveva davanti.

Padre Bernardino Bordo, passionista

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação.... 1.23 DA MEDITAÇÃO DA MORTE

Image

Imitação.... 1.23
 
DA MEDITAÇÃO DA MORTE

 
Mui depressa chegará teu fim, neste mundo: vê, pois, como te preparas: hoje, o homem está vivo e amanhã já não existe.
Tirado que seja da vista, logo foge da lembrança.
0h ! Insensatez e dureza do coração humano, que cuida somente das coisas presentes, sem olhar para as futuras !
De tal modo te deves haver em tuas ações e pensamentos, como se hoje mesmo houvesses de morrer.
Se fosse pura a tua consciência,não temerías muito a morte.
Melhor seria evitar o pecado, que fugir da morte.


THE WAYS OF THE SPIRIT

Did the Virgin Mary really die?

Image

Did the Virgin Mary
really die?


The very first question that arises staring at an ancient Byzantine icon of the Dormition representing the Virgin Mary’s body laying on a bed and Her figure raising above it, it’s if this picture, painted by a Mount Athos monk, indented to represent, with such a little convincing patterns, only Her Soul or Her entire Body as well. A religious inexperienced viewer would have his attention attracted by the abstract symbolism, while the pious viewer looking for cheap experiences would be contradicted by the archaic verism of the Virgin laying on a bed on the verge on expiring, like an ordinary woman.

 

WEGE DES GEISTES

DIO PERDONA TUTTO E SEMPRE

Image
DIO PERDONA TUTTO E  SEMPRE



Il Giubileo della Misericordia proclamato dal  Papa Francesco  ha come tema " Misericordiosi come il Padre "  ricordando la parabola del Vangelo di Luca (15.11.32) e come obiettivo fare misericordia a esempio del buon samaritano " ... vai e anche tu fai lo stesso "(Luca 10. 25.37)  La parola misericordia significa intervenire a favore di qualche uno che abbia necessitá, aiutare non solo parenti e amici ma tutti quanti ne hanno di bisogno. 

Preghiere

Ciascun laudi te, Maria

Image

Ciascun laudi te, Maria


Quanto è grande la bellezza
di te, Vergin santa e pia!
Ciascun laudi te, Maria.
Ciascun canti in gran dolcezza.