Image

IL VALORE DELLA CONFESSIONE

Una riflessione
Il sacramento della Confessione o Penitenza é stato istituito dal Nostro Signore Gesú Cristo affinché i cristiani possano essere perdonati dei loro peccati, come ci insegna il Vangelo di San Giovanni; "....dopo queste parole Gesú soffió sopra di loro dicendogli: " Ricevete lo Spirito Santo, quelli ai quali voi perdonate i peccati, essi saranno perdonati, a quelli che non gli perdonate non gli saranno perdonati " ( Gv. 20.22-23 )


Chi non si ricorda delle volte che, al procurare il sacramento della penitenza, dopo essersi confessato ascoltó questa sentenza: " I tuoi peccati sono perdonati" ?  In situazioni importanti della nostra vita trovare un sacerdote per confessarsi e ascoltando le sue poche parole sperimentiamo che il Signore parla con noi come quando disse alla donna adultera " i tuoi peccati ti sono perdonati "  Quando Gesú disse questo alla adultera i farisei si domandarono: " Chi é questo che perdona anche i peccati ?" Gesú aveva detto,pure: " La tua fede ti ha salvato, vá in pace." ( Lc 7.47.50 )

Temere  Dio é principio della sapienza ed é saggio colui che lo pratica e riconosce veramente i suoi peccati e li confessa a un suo ministro.
É tanto grande l'effetto del perdono di Dio nel cuore del penitente che ha la forza di trasformare una vita intera. Chi cerca frequentemente in Cristo il perdono dei suoi peccati non solo riceve una vita nuova ma guadagna pure una forza divina per vincere qualsiasi peccato. Gesú mostra questo potere di amore e misericordia verso di noi che conosce la miseria umana. Dobbiamo sempre dire: " Grazie, Signore, perché ci hai insegnato il cammino della salvezza, in quanto medito le tue parole apre il mio discernimento."
Concedeci, Signore, che possiamo approssimarsi di Te con umiltá e timore. Gesú, prega al Padre  per noi e perdona i nostri peccati. Gesú, amico di tutte le ore, alza il caduto, dá speranza ai disanimati,libera i prigionieri del peccato e aiutali nelle loro necessitá quotidiane.

 Padre delle misericordie e Dio di tutte le consolazioni, ascolta  le nostre preghiere, esaudiscile e  perdona i nostri peccati per i meriti del sacrificio espiatorio del tuo amato Figlio Gesú che ha voluto assumere a se la nostra miseria umana........

AS VIAS DO ESPIRITO

QUARTO DOMINGO DO ADVENTO

Image

QUARTO DOMINGO DO ADVENTO

UMA REFLEXÃO


A liturgia desse ultimo Domingo do Advento refere-se repetidamente ao projeto de vida plena e de salvação definitiva que Deus tem para oferecer aos homens. Esse projeto, já anunciado no antigo testamento, torna-se uma realidade concreta, tangivel e plena com a incarnação de Jesus.


THE WAYS OF THE SPIRIT

RABBUNI’

Image

RABBUNI’
Mary Magdalene, turned towards Him  and, speaking in Hebrew, said to Him “Rabbuni” which means Teacher (Gv 20,16). It is important to underline that the woman, until now, had spoken with the unknown grave guardian, turning Him her shoulders. She was not interested in Him, she was attracted by that grave, deprived by her beloved Teacher’s corpse. Called by her name, she suddenly changed her look and she was immediately face to face with the man she was  so heartbrokenly looking for : He was really Jesus.


LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

Santa María al Pie de la Cruz

Image

Viernes 27 de Marzo:
  Santa María al Pie de la Cruz


Las últimas caricias fueron las de su Madre.
Sus manos se dedicaron a la dulce y dolorosa tarea
de recomponer en lo posible,
lo que habían hecho con su hijo.
Le bajó sus ojos,
que no se habían cerrado.

Quitó las espinas
que lo habían coronado,
y las sostuvo en sus manos
junto con los clavos.
Dos recuerdos que el hombre,
le dejaba regalados,
y dos honores que el hijo
para ella había ganado:
Amor y Dolor,
para siempre entrecruzados.
Tomó el cuerpo de su hijo,
y lo acercó hasta el regazo.





WEGE DES GEISTES

"Vedranno il Figlio dell'Uomo venire sulle nubi"

Image

"Vedranno il Figlio dell'Uomo venire sulle nubi"


Stiamo andando verso la chiusura dell’anno liturgico e in questa  XXXIII domenica del tempo ordinario, siamo invitati, attraverso la Parola di Dio, a riflettere sulla nostra  esistenza terrena.

Preghiere

TE DEUM

Image

TE DEUM

Eccoci, Signore, davanti a te.
Col fiato grosso, dopo aver tanto camminato.
Ma se ci sentiamo sfiniti,
non è perché abbiamo percorso un lungo tragitto,
o abbiamo coperto chi sa quali interminabili rettilinei.
È perché, purtroppo, molti passi,
li abbiamo consumati sulle viottole nostre, e non sulle tue:
seguendo i tracciati involuti della nostra caparbietà faccendiera,
e non le indicazioni della tua Parola;
confidando sulla riuscita delle nostre estenuanti manovre,
e non sui moduli semplici dell'abbandono fiducioso in te.