Image

ESALTAZIONE DELLA CROCE


Una riflessione


La croce, giá segno dei piú terribili dei supplizi, é per il cristiano l'albero della vita, il trono, l'altare della nuova alleanza. Cristo, il nuovo Adamo, addormentato sulla croce Gesú é scaturito con il mirabile sacramento di tutta la chiesa. La croce é il segno della signoria di Cristo su coloro che nel Battesimo sono stati configurati a Lui nella morte e nella gloria. Per mezzo della croce sono state cacciate le tenebre ed é ritornata la luce e per la quale é la via di ritornare al nostro stato originale. Se infatti non ci fosse la croce non ci sarebbe nemmeno Gesú Cristo crocifisso per i nostri peccati. 

Image
La sentenza di condanna scritta per il nostro peccato non sarebbe stata lacerata, noi non avremmo avuto la libertá e non poter godere dell'albero della vita e il paradiso non sarebbe stato aperto per noi. Se non ci fosse la croce la morte non sarebbe stata vinta. La croce é una risorsa veramente stupenda perché, per suo mezzo, abbiamo conseguito molti beni, tanto piú numerosi quanto píú grandi del merito dovuto. É preziosa, poi, la croce perché é insieme patibolo e trofeo di Dio.
Image
Patibolo per la sua volontaria morte su di essa e trofeo perché com essa fu vinto Satana. Inoltre la potenza dell'inferno viene scacciata e cosí la croce é diventata la salvezza comune di tutto l'universo. La croce é la gloria di Cristo, l'esaltazione di Cristo. La croce é il calice prezioso e inestimabile che raccoglie tutte le sofferenze di Cristo, é la sintese completa della sua passione. Per convincerci che la croce é  la gloria di Cristo dice l'evangelista:"  Or il figlio dell'uomo é stato glorificato e anche Dio é stato glorificato in Lui, e lo glorificará subito" (Gv- 13-31.32)  E di nuovo: " Glorificami. Padre, con quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse "(Gv- 17.5) 

Image
E ancora: " Padre, glorifica il tuo nome". Venne dunque una voce dal cielo : " Lo ho glorificato e di nuovo lo glorificaró"(Gv- 12.28)  per indicare  quella glorificazione che fu conseguita allora sulla croce. Che poi la croce sia  l' esaltazione di Cristo e ascolta ció che Lui stesso disse:"  Quando saró esaltato allora attireró tutti a me" ( Gv- 12.32) Vedi, dunque, che la croce é gloria ed esaltazione di Cristo, il Nostro Signore.........
Image

AS VIAS DO ESPIRITO

Por Maria a Jesus

Image

POR MARIA A JESUS.
 
Quando a Santissima Virgem entra em uma alma, faz desabrochar nela uma luminosa primaveira: dissipa as núvens sombrías da tristeza, da dúvida e do desánimo. 
0s corações que se dão sinceramente a Ela são inundados de claridade, de paz e de felicidade.


Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

THE FEAST OF THE DIVINE MERCY

Image
in inglese
THE  FEAST OF THE DIVINE MERCY
                                                                                            
 During the course of Jesus' revelations to  Saint Faustina on the Divine Mercy He asked on numerous occasions that a feast day be dedicated to the Divine Mercy and that this feast be celebrated on the Sunday after Easter. The liturgical texts of that day, the 2nd Sunday of Easter, concern the institution of the Sacrament of Penance, the Tribunal of the Divine Mercy, and are thus already suited to the request of Our Lord. This Feast, which had already been granted to the nation of Poland and been celebrated within Vatican City, was granted to the Universal Church by Pope John Paul II on the occasion of the canonization of Sr. Faustina on 30 April 2000.

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

Domingo 18 de Enero

Image

Domingo 18 de Enero
 II durante el año Evangelio Juan 1, 35-42

LA LLAMADA
El Evangelio de este domingo y el del siguiente son relatos de vocación, el de hoy se centra en el encuentro con Jesús. Cada uno de nosotros, como Samuel, Juan, Andrés o Pedro, hemos descubierto a Jesús que se cruzó en nuestro camino. Entonces pasamos de lo conocido, lo seguro, al mundo de lo desconocido, lo nuevo: “serían las cuatro de la tarde”, es preciso recordar de vez en cuando aquel momento. Sin un: “¿dónde vives?”, sin la seducción de seguirle, no hay discípulo. Sabíamos poco, Él nos dijo: “Venid y veréis” y en eso estamos. Hemos de hacernos con una experiencia de encuentro con Jesús para ser cristianos.

WEGE DES GEISTES

4º Domingo de Cuaresma -

Image

4º Domingo de Cuaresma -
 Evangelio: Juan 3,14-21
Tanto amó Dios al mundo, que entregó a su Hijo único, para que no perezca ninguno de los que creen en él, sino que tengan vida eterna. Esta es la esencia del mensaje cristiano: que Dios es amor y salva por amor. Creer en Cristo es dejarse guiar por su luz, es decir tratar de vivir como él vivió, haciendo obras buenas, obras de amor. La vida de un cristiano será verdaderamente cristiana si hace obras buenas, obras de amor. Levantamos hacia Él nuestra mirada, para mirarlo, elevado, como un manantial inagotable de vida. El Espíritu nos abre los ojos a la experiencia de gracia que tenemos delante, nos abre el corazón para acoger la salvación que Jesús ofrece.


Preghiere

San Bonaventura: Mi avvicino alla tua Croce o Signore

S. Bonaventura
Mi avvicino alla tua Croce,
o Signore

Mi avvicino alla Tua croce, o Signore;
al Tuo umile cuore mi appresso, o Gesù,
sostando alla porta del Tuo petto forato.
Così crocifisso, Tu mi aspetti per potermi abbracciare:
il Tuo capo fiorente, trafitto di spine,
Tu inchini su me per invitarmi a un bacio di perdono.