Image

ESALTAZIONE DELLA CROCE


Una riflessione


La croce, giá segno dei piú terribili dei supplizi, é per il cristiano l'albero della vita, il trono, l'altare della nuova alleanza. Cristo, il nuovo Adamo, addormentato sulla croce Gesú é scaturito con il mirabile sacramento di tutta la chiesa. La croce é il segno della signoria di Cristo su coloro che nel Battesimo sono stati configurati a Lui nella morte e nella gloria. Per mezzo della croce sono state cacciate le tenebre ed é ritornata la luce e per la quale é la via di ritornare al nostro stato originale. Se infatti non ci fosse la croce non ci sarebbe nemmeno Gesú Cristo crocifisso per i nostri peccati. 

Image
La sentenza di condanna scritta per il nostro peccato non sarebbe stata lacerata, noi non avremmo avuto la libertá e non poter godere dell'albero della vita e il paradiso non sarebbe stato aperto per noi. Se non ci fosse la croce la morte non sarebbe stata vinta. La croce é una risorsa veramente stupenda perché, per suo mezzo, abbiamo conseguito molti beni, tanto piú numerosi quanto píú grandi del merito dovuto. É preziosa, poi, la croce perché é insieme patibolo e trofeo di Dio.
Image
Patibolo per la sua volontaria morte su di essa e trofeo perché com essa fu vinto Satana. Inoltre la potenza dell'inferno viene scacciata e cosí la croce é diventata la salvezza comune di tutto l'universo. La croce é la gloria di Cristo, l'esaltazione di Cristo. La croce é il calice prezioso e inestimabile che raccoglie tutte le sofferenze di Cristo, é la sintese completa della sua passione. Per convincerci che la croce é  la gloria di Cristo dice l'evangelista:"  Or il figlio dell'uomo é stato glorificato e anche Dio é stato glorificato in Lui, e lo glorificará subito" (Gv- 13-31.32)  E di nuovo: " Glorificami. Padre, con quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse "(Gv- 17.5) 

Image
E ancora: " Padre, glorifica il tuo nome". Venne dunque una voce dal cielo : " Lo ho glorificato e di nuovo lo glorificaró"(Gv- 12.28)  per indicare  quella glorificazione che fu conseguita allora sulla croce. Che poi la croce sia  l' esaltazione di Cristo e ascolta ció che Lui stesso disse:"  Quando saró esaltato allora attireró tutti a me" ( Gv- 12.32) Vedi, dunque, che la croce é gloria ed esaltazione di Cristo, il Nostro Signore.........
Image

AS VIAS DO ESPIRITO

Imitação...3.15 ( Oração ) Para cumprir a vontade de Deus

Image

Imitação...3.15  ( Oração )  
Para cumprir a vontade de Deus

 
Concedei-me, benignissimo Jesus, a vossa graça, para que esteja comigo, trabalhe comigo e comigo persevere até o fim. Dai-me que sempre deseje e queira o que vos for mais aceito e agradável. A vossa vontade seja a minha, e a minha siga sempre a vossa e com ela, perfeitamente, se conforme.

Image
Tenha eu convosco um só querer e não querer: nem eu queira ou deixe de querer senão o que vós quereis e não quereis. Concedei-me que eu morra para tudo o que é do mundo e que deseje, por amor de vós, ser desprezado e desconhecido na terra. Dai-me que, acima de todas as coisas, em vós repousem todos os meus desejos e que meu coração descanse em vós. Sois a verdadeira paz do coração e o seu ùnico sossego:fora de vós é sofrimento e inquietação.

Tradução a cargo de Dott. Alberto Rossini (Brasil)




THE WAYS OF THE SPIRIT

Song of Love

Image

Mary of Nazareth

You were there in silence,
Maybe in prayer;
With thoughts facing the future
And with the spring of life in the heart.
Poor house, rough walls, too narrow to accommodate
the expectations of better.
And Gabriel, the angel of light, said to You:
"Rejoice, your God wrapped you with love
and asks to turn your womb to the sky".

 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

OJOS MUERTOS QUE MIRÁIS

Image

OJOS MUERTOS QUE MIRÁIS

Ojos muertos que miráis
con mirar indescriptible
y con fuerza irresistible
atraéis y cautiváis,
¿por qué, si muertos estáis,
tenéis tan viva expresión
que así turbáis mi razón
trocando vuestras miradas
en dos punzantes espadas
que parten mi corazón?


WEGE DES GEISTES

Il Figlio dell'Uomo deve soffrire molto

Image
 
 
XII^ domenica del
Tempo Ordinario
 
Anno C
 
Il Figlio dell'Uomo
deve soffrire molto
 
PENSIERO DELLA DOMENICA
+ VIDEO CORRELATO
 
In questo giorno del Signore siamo chiamati a rinnovare, come Pietro e gli apostoli, il nostro atto di fede in Cristo Gesù, riconoscendolo come Signore della storia e della nostra vita. Le giornate del Messia sono intensissime. Continue sono le esigenze della folla che lo segue. Ma Lui non si limita ad accontentarli ed in ogni occasione indica la via della salvezza e senza mezzi termini invita ognuno a portare la propria croce. E' dopo la sofferenza che arriverà la gioia, la felicità. L'operato di Gesù è variamente interpretato dalla gente.

 

 
 

Preghiere

PREGHIERA PER I SOFFERENTI

Image

PREGHIERA PER I SOFFERENTI

O Madre, rifugio dei sofferenti,
ascolta le preghiere che ti rivolgiamo.
Rasserena e conforta
i malati e gli infermi,
i vecchi e i moribondi.