PASCI LE ME PECORE.....( Gv- 21-15.17 )

Image

San Giovanni Paolo 2°


Una riflessione.


Nella occasione della festa di San Giovanni Paolo II,  dobbiamo considerare la cura che Gesú ha dei suoi discepoli: ancora una volta li aiuta a pescare e fa colazione con loro. Accattivante !  Dobbiamo renderci conto che il Signore ha un trattamento speciale, sintomo di una chiamata singolare con Simone Pietro.  Infatti, Gesú lo prende da parte e tiene con lui una conversazione molto particolare. Chiede tre volte a lui se lo ama. Tre volte che ricordono tre smentite. Pietro si sente soprafatto e, di consequenza, viene la risposta: " Signore, tu sai tutto, Tu sai che io ti amo"( Giov- 15.17 ) come dire , nonostante tutto, tu lo sai, anche se conosci le mie debolezze, io ti amo.
Image
Tre volte, anche, il Maestro ha la delicatezza di confermarlo nella sua missione. Il Vescovo polacco fu eletto Vescovo di Roma. Quanto difficile era la risposta affrontata, consapevole delle difficoltá !   Ma non era una questione sulle sue forze o le circonstanze del momento, ma la chiamata di Dio. Poco dopo, il Papa Santo, lo ha ricordato:" Non abbiate paura"   Di che non dovremmo avere paura?  Non dobbiamo temere la veritá su noi stessi. Pietro, un giorno, é venuto a conoscenza di esso con particolare  vivacitá  e disse a Gesú:"  Signore, allontanati da me perché sono un peccatore. (Lc 5.8) "
Image
 É da credere che non era solo Pietro che prese coscienza di questa veritá. La avvertono tutti gli uomini.  La avverte anche il Successore di Pietro e in modo particolarmente chiara chi ora Gli risponde.  Erano tempi difficili per la chiesa, come lo sono pure oggi, tempi che ci possono far tremare,  ma mai negare o dubitare di Dio Il 25° anniversario della sua elezione, Giovanni Paolo 2° é tornato sul tema: "  Come potevo, umanamente parlando" non trepidare ?  Come non potevo pensare a una responsabilitá tanto grande ?  É stato necessario ricorrere alla Divina Misericordia perché alla domanda " Accetti ? "   potesse rispondere con fiducia: "  Nella obbedienza della fede, davanti a Cristo, mio Signore, affidandomi alla Madre di Cristo  e della Chiesa, consapevole delle grandi difficoltá, accetto "  Facciamo pure noi questa domanda di essere fedeli a Cristo  e alla Santa Madre Chiesa  ?.........
Image

AS VIAS DO ESPIRITO

Dar à Cesar o que é de Cesar e à Deus o que é de Deus.

Image

XXIX Domingo do Tempo Comum
Vangelo - 20 Outubro 2.013
Uma reflexão


Dar à Cesar o que é de Cesar
 e à Deus o que é de Deus.

No tempo de Jesus a Palestina estava sob o domínio do Imperio Romano e na moeda que circulava estava a imagem do Imperador. Isto era intolerável para os judeus de consciência reta e era muito revoltante pagar os impostos ao Imperador, como ele fosse o Senhor do povo. Essa realidade juridica ensejou aos inimigo de Jesus armar-lhe uma cilada bem maliciosa. Organizaram um grupo composto de fariseus e herodianos e foram perguntar a Jesus se era licito ou não pagar tributo a Cesar. Se Jesus respondesse que era lícito estaria se colocando ao lado dos publicanos que eram os que recolhiam os tributos, muito odiados pelo povo, mais ainda, contrariando o sentido teocrático nacional de Israel, sem falar que estaria se colocando contra sua propria declaração de que Ele era o Messias. 

THE WAYS OF THE SPIRIT

Song of Love

Image

Mary of Nazareth

You were there in silence,
Maybe in prayer;
With thoughts facing the future
And with the spring of life in the heart.
Poor house, rough walls, too narrow to accommodate
the expectations of better.
And Gabriel, the angel of light, said to You:
"Rejoice, your God wrapped you with love
and asks to turn your womb to the sky".

 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

MARTES SANTO

Image

MARTES SANTO
: Jesús, profundamente conmovido, dijo: “Os aseguro que uno de vosotros me va a entregar.” Juan: 13, 21-33. 36-38

ACOMPAÑAMOS AL SEÑOR COMO PEDRO. JUDAS O JUAN?

Tres modos de “acompañar” a Cristo en la pasión: Judas, Pedro, Juan… Sobre el misterio de Judas (“era de noche”), es mejor quedarse sólo con la pena profunda de Jesús, quien todavía le llamaría “amigo” en Getsemaní (para ayudarle a recapacitar).


WEGE DES GEISTES

Come vestiva Cristo?

... con vesti ruvide ed ampie

Sembrerebbe, a prima vista, uno di quei problemi a sfondo fittizio e privi di senso. Invece lo presentiamo come un discorso serio ed istruttivo. Partiamo dal ricordare che un ebreo dei tempi di Gesù, andava vestito nella maniera più vicina al beduino di oggi; vesti ruvide e ampie, che si riducevano ad una tunica ad ampie maniche, stretta alla vita da una cintura, o da una fascia di panno. Piedi nudi o dotati di sandali, secondo il grado sociale o i giorni festivi. Sul capo un turbante o panno più o meno rettangolare, annodato in vari modi e usato per difendersi dal sole.

Preghiere

San Bonaventura: Mi avvicino alla tua Croce o Signore

S. Bonaventura
Mi avvicino alla tua Croce,
o Signore

Mi avvicino alla Tua croce, o Signore;
al Tuo umile cuore mi appresso, o Gesù,
sostando alla porta del Tuo petto forato.
Così crocifisso, Tu mi aspetti per potermi abbracciare:
il Tuo capo fiorente, trafitto di spine,
Tu inchini su me per invitarmi a un bacio di perdono.