Image

I mestieri spregevoli
al tempo di Gesù

Ci siamo interessati della pastorizia, palestinese, ai tempi del Salvatore. E abbiamo evitato di avvertire che, purtroppo, questa professione rientrava fra quelle malfamate... Converrà quindi, dire una parola su questa maniera curiosa di valutare le varie professioni fra la sua gente. Anzitutto va fatto osservare che questa valutazione era più convenzionale che morale; tuttavia aveva la sua portata, nella vita pratica. Basta citare la premura con la quale un certo Rabbi Saul, di poco posteriore a Cristo, aveva fatto una lista di mestieri che un padre non deve insegnare a suo figlio: ad es., asinaio, cammelliere, marinaio, vetturale, pastore.




Notate "pastore". Sapete la ragione che ne adduceva lui, con i suoi colleghi? Che chi li esercitava era fortemente spinto alla disonestà. E, per essere più chiari, li definivano "mestieri da ladri". Immaginate quante ne andavano a pensare: che i pastori erano facili a portare il gregge sulla proprietà altrui, rubavano sul ricavato, erano quasi sempre disonesti.



Conclusione: era vietato comperare direttamente da loro lana, carne di pecora, agnelli e capretti... In proposito, il giudizio diventava vera proscrizione morale per i collettori d'imposte e per i pubblicani ( ai quali erano date in appalto le imposte). Questa gente era bollata col titolo di peccatori per eccellenza. Da loro non si dovevano neppure accettare offerte per il Tempio, per opere di assistenza: erano peggio che rognosi.



Non erano valutati molto più benevolmente i macellai, sui quali gravava spesso il sospetto di mandare in vendita carne di animali tarati... Peggio ancora per i raccoglitori d'immondizie, e conciatori di pelli: contro di loro una moglie poteva avanzare diritto al divorzio, davanti al tribunale e il pagamento della somma pattuita al momento del matrimonio.  Il tanfo che emanavano, spingeva anche a questo... Non ce la avremmo attesa, per i medici: anche questo un mestiere spregevole, secondo i Giudei del tempo di Gesù.



Rabbi Yuda, sempre poco dopo i tempi evangelici, sentenziava truculento: "Il migliore di medici è buono per l'inferno!". Chissà cosa avrà detto dei peggiori ...Anche essi presi per ladri, in quanto ché preferivano curare i ricchi, piuttosto che i poveri.

Fermiamoci qui, però dovremo riprendere un discorso così interessante. Ora comprendiamo meglio il significato di certi gesti di Gesù, a spessore dirompente con questa mentalità che, d'accordo, non poteva esser di tutto un popolo, ma dei responsabili, di quelli che controllavano l'opinione pubblica sì.

Pensate ai pubblicani, da cui si lasciò circondare; ai pastori che prese a modello, per esprimer la sua premura per tutti i figli di Dio; ai medici, da cui derivò un evangelista Luca.  E poi tutta quella serie di miserabili, che lottavano per la vita, dedicandosi a lavori così mal retribuiti, anzi bollati d'infamia.




 Il divino Mastro accolse tutti attori a Sé, non ne escluse nessuno, anzi non nascose mai le sue preferenze propri per questi: per gli esclusi.

 E ci renderemo conto dello scandalo ipocrita che provocò, delle reazioni furibonde con cui dovette misurarsi. Ma non si lasciò intimidire da nessuno.




Video correlato
NULLA TI TURBI

AS VIAS DO ESPIRITO

O QUE SIGNIFICA " RESSUSCITAR " ?

Image

O QUE SIGNIFICA "  RESSUSCITAR "  ?
 
No corpo do Ressuscitado está o mistério da nossa ressureição.

No corpo ressuscitato de Jesus Cristo está escondido o mistério da nossa ressureição, isto é, a dimensão que assumirá a tal ponto o nosso corpo. Em italiano, a palavra "risorgere " vem do Latim " resurgere, composto de re-surgere, que indica de estar de pé novamente.  Significado idêntico da palavra grega Ànastasis e a alemã Auferstehung, ou seja, em palavras mais claras, significa um caído, no nosso caso um morto que está se levantando, retornado à vida.
 

THE WAYS OF THE SPIRIT

Our Lord,your Church

Image

Our Lord, your Church
 

seems sometimes a boat on the verge to sink, a boat roached by the waves.

And in yourf cornfield we see much more tare than corn.

Have merey of your Churche..





LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

24 Domingo tiempo ordinario -

Image
24 Domingo tiempo ordinario -
  Lectura Evangelio Marcos 8,27-35

“Y vosotros, ¿quién decís que soy yo?”
Una pregunta, muy directa y personal de Jesús, nos interpela.
Si lo que decimos de Jesús está lejos de su manera de pensar y de vivir, ¿de qué sirven las palabras, por muy bellas que éstas sean? Si decimos que es Amado y no le amamos, si decimos que es Señor y no está en el centro de nuestra vida, entonces necesitamos ir más allá de un espiritualismo desencarnado, más allá de la rutina y la superficialidad, para llegar, como pobres, al terreno del Espíritu. En el encuentro personal con Jesús, en fidelidad al evangelio, descubrimos quién es Él y quiénes somos nosotros. Decir quién es Jesús, es darle la vida
Hoy es el    momento para renovar nuestra confianza en Jesús como roca firme.


WEGE DES GEISTES

Ho scoperto la verità

Image

Solo Cristo mi ha dato speranza

Nel mondo pagano c’era assenza assoluta di speranza, come affermava Paolo apostolo, date le idee confuse che avevano su Dio e il suo interessamento in favore degli uomini.

Anche il grande Aristotele sembra aver detto: Dio, l'Atto puro, è tanto grande che non può abbassarsi fino a darsi pensiero di un essere così piccolo come è l'uomo...

Preghiere

Donaci Signore

Image

Donaci Signore

Occhi che vedano ogni giorno
le meraviglie del Tuo Amore.
Che penetrino la coltre fitta dell’apparire
e vadano all’essenzialità delle cose.