Image

E TU DORMIVI..(Mc.4,38)

 

 

Li avevi fatti salire sulla barca e prendere il largo, su quel lago livido, sprofondato sotto il livello del mare, con le cime dell' Hermon innevate a poca distanza. Tu lo sapevi che, ad ogni momento potevano scatenarsi improvvise perturbazioni atmosferiche, da causare tempeste di vento e di pioggia, a non finire.

 

Difatti, quel giorno, la traver­sata avrebbe potuto trasformarsi in un naufragio tragico. I tuoi, quasi tutti esperti di navigazione su quel lago, le avevano tentate tutte; ma poi avevano finito di disperar di venirne fuori incolumi.

 

E avevano te sulla barca!...

Image

Tu, invece, ti eri accuc­ciato in poppa, come sopraffatto da un sonno profondo, causato chissà da quali fatiche di quella giornata... I tuoi lo credet­tero. E furono compren­sivi, evitando di richia­marti alla realtà.

 

Quando fu chiaro che tutto era perduto, non resistettero più e grida­rono forte: "Salvaci, rabbi, siamo perduti!"

 

Allora li rimproverasti amabilmente: "Perché avete paura, uomini di poca fede?"

Image



 

Quella loro delicatezza verso di te, la chiamasti poca fede... Soprattutto quel loro affidarsi alle proprie risorse nautiche, senza avvertirti subito del pericolo che incombeva. Per conto mio, non sono mai riuscito ad immaginare che tu, dormendo, (non potevi fingere di dormire!), li avessi persi di vista, in un momento così grave di bufera con rischi mortali.

Image

Dunque anche l'attenzione a non disturbarti con richieste continue di aiuto la giudichi una mancanza di fede? Preferisci che ti s'importuni, perché la tua accoglienza non si esaurisce, ma aumenta con le richieste? Che, forse, se i tuoi apostoli, avessero dormito accanto a te, su quella barca, potevano andare a fondo? Vuoi dire questo?

Image

Ma, allora non è vero che il Padre tuo vuole che si faccia tutto, dalla parte nostra, per non abusare della sua bontà? Ecco: forse sono vicino al vero, quando concludo che la parte mia la devo fare, perché così compio anch'io la volontà del Padre tuo e mio. Ma fatto questo, devo rimettere tutto nelle sue mani, come hai sempre fatto tu. I tuoi non sbagliarono a darsi da fare contro l'urlo dei venti. Sbagliarono a rivolgersi a te, solo all'ultimo. Fin quando ogni mia fiducia la riporrò nelle mie abilità non risolverò mai un problema.

 

Semmai lo complicherò maggiormente.

Image

 

AS VIAS DO ESPIRITO

15° DOMINGO DO TEMPO COMUM



15° DOMINGO DO TEMPO COMUM
13 JULHO 2014
UMA REFLEXÃO


A liturgia do 15° Domingo Do Tempo Comum nos convida a tomar consciência da Palavra de Deus e da centralidade que deve ter na vida dos crentes.  A primeira leitura nos garante que a palavra de Deus é verdadeiramente fecunda e criadora de vida, ela  nos dá esperança e nos indica o caminho que devemos percorrer  dando-nos animo para intervir no mundo.  A palavra de Deus é sempre eficaz e sempre produz seus efeitos, embora não atue sempre de acordo com os nossos interesses e a logica humana.


Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

The Holy Shroud

Image

The Holy Shroud
From the studies of
Mons. Giulio Ricci,
Shroud researcher


The Shroud is a rectangular linen (m. 4,36 x 1,1), woven in a three-to-one herringbone twill composed of flax fibrils and is the most eloquent “corpus delicti” used by researchers to reconstruct the offensive event it shows: the death on the cross. The crucified man, before his death, has suffered under a particularly cruel flagellation, a crowning with thorns (first ever registered by researchers in a crucifixion), an upward gouge in the side caused by a spear penetrating into the thoracic cavity and at last shrouded, naked, in a linen without being previously washed and covered with resins. The integrity of the shroud testifies that the body it shrouded never knew the corruption; otherwise the shroud itself would have been damaged.
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

30 Domingo durante el Año

Image

30 Domingo durante el Año
-  Lectura Evangelio: Marcos 10,46-52
“El ciego Bartimeo… empezó a gritar: Hijo de David, ten compasión de mí…Jesús se detuvo y dijo: ‘Llamadlo’…¿Qué quieres que haga por ti? Maestro, que pueda ver”
Jesús va de camino con la lámpara encendida, lleva la buena noticia en el corazón y en los labios, busca el encuentro. Un ser humano, que habita en los márgenes, incapaz de caminar, ignorado y silenciado, sin familia, necesitado de salvación, grita, quiere calor humano, busca a Jesús. No hay prisa que valga cuando hay un grito en las orillas del camino. Jesús apuesta por el hombre, aun cuando en éste no haya casi nada; así muestra su amor por nosotros. Jesús es puerta abierta, da esperanza. Jesús llama a todos.



WEGE DES GEISTES

DÉCIMA QUINTA DOMENICA DEL TEMPO ORDINÁRIO

Image

DÉCIMA QUINTA DOMENICA DEL TEMPO ORDINÁRIO
12 LUGLIO 2015
UNA RIFLESSIONE


La liturgia di questa domenica del tempo ordinario ci ricorda che Dio lavora nel mondo attraverso uomini e donne che  Lui chiama e li invia come testimoni del suo progetto di salvezza. Questi "inviati " devono avere come priorità la fedeltà al progetto di Dio e non alla difesa dei suoi progetti o interessi particolari.
La prima lettura ci presenta l'esempio del Profeta Amòs, chiamato e inviato da Dio il profeta vive per proporre agli uomini, in verità e coerenza, i progetti e i sogni di Dio per il mondo. Attuando con totale libertà il profeta non si lascia manipolare dai poderosi in beneficio di interessi particolari.




Preghiere

San Bonaventura: Mi avvicino alla tua Croce o Signore

S. Bonaventura
Mi avvicino alla tua Croce,
o Signore

Mi avvicino alla Tua croce, o Signore;
al Tuo umile cuore mi appresso, o Gesù,
sostando alla porta del Tuo petto forato.
Così crocifisso, Tu mi aspetti per potermi abbracciare:
il Tuo capo fiorente, trafitto di spine,
Tu inchini su me per invitarmi a un bacio di perdono.