MI PREOCCUPA VIVAMENTE
... la facilità con cui si cede all'età che avanza e al degrado di salute che nessun farmaco può mai annullare del tutto.
Molti si lasciano sopraffare dai mutamenti che avvengono nella propria persona: salute, vuoti prodotti da morti di persone care, riflessi allentati, difficoltà familiari che si stenta a risolvere con la rapidità di una volta...
Ci va di mezzo la propria vita spirituale: Non si ha il coraggio di chiedere aiuto a chi ce lo ha dato per anni ed anni; si rinuncia ai Corsi estivi e si rarefanno quelli stessi che si organizzano in paese.
 
Non si prende più in mano né penna, né telefono, per segnalare i propri bisogni spirituali con la fiducia di un tempo, presi dal timore di dare disturbo, di rubare tempo a chi ha tante anime migliori da assistere, ecc.




Bisogna reagire a questa psicologia da disarmo! Bisogna mantenere viva la convinzione che davanti a Dio siamo sempre quelli dei tempi dello slancio: è solo l’esterno della nostra realtà personale, la vivacità dei colori, la fiamma che un tempo si elevava dal fuoco interiore che ora va in crisi.
.Ma se i criteri di Direzione spirituale secondo S. Paolo della Croce. ci hanno convinti che l'essenziale del rapporto con Dio è rappresentato dalla fede oscura, cioè non quella dei primi tempi, allietata da poesie alate, ma quella ben fondata sulla Sua Parola, si va avanti lo stesso.
 Non più a 200 all'ora, ma a 50, 30... Cosa importa? L'essenziale è non bloccarsi, non perdersi d'animo: si va avanti lo stesso.


Forse, anzi sicuramente, questo camminare meno veloce si risolve in un progresso più solido, su di un campo, cioè, più ricco di virtù. Insistere sul tenersi uniti a Gesù, senza sentirne più la soavità di un tempo, significa che l'Amore è più profondo, cioè meno esteriore, quindi più prezioso e gradito al Signore.
Sono temi che da anni sentite proporre e dilucidare con una insistenza da sembrare eccessiva. Ma adesso vi avvedete che è indispensabile, per non deprimersi, per non pensare che si è davvero in fase di fallimento, di bancarotta spirituale.
In conclusione:Non cediamo  al timore di non interessare più a nessuno: a Gesù siamo più cari ora che 20/30 anni fa! Non fosse altro che per la fedeltà dimostratagli fin qui!
Non ci isoliamo, con la convinzione che, tanto, non sappiamo fare più nulla di buono, per la stanchezza, le distrazioni, e la mancanza di slancio con cui lo compiamo. No: quello che riusciamo a fare con la grazia divina in questo stato penoso è veramente frutto di gomito dunque più importante!
Padre Bernardino Bordo- passionista


AS VIAS DO ESPIRITO

Santa Rita de Cassia

Image
 
Santa Rita,
rogai por todos nós
 
Santa Rita de Cassia é uma das Santas mais amadas nesses dias, objeto de extraordinária devoção popular, porque amada pelo povo qua a sente muito perto pela sua grandiosa "normalidade" da existência diária que ela viveu: antes, como esposa e mãe, depois como viúva e por fim como mongea agostiniana. A veneração por esta pequena freira de Cassia não dá sinais de diminuir, antes se identifica com o tempo  acompanhado de curas, conversões,perfumes e outras coisas mais.
À Santa Rita a vida não a economizou em nada.

THE WAYS OF THE SPIRIT

IT'S CHRISTMAS !

Image

IT'S CHRISTMAS !
THE TRULY JOY OF THE HEART.


Five centuries before the coming of Christ, the King of Babylon ( today Bagdad) invaded Israel and deported ali the population to Mesopotamia. The voice of the Prophet lsaiah,walking among the people encouraging them: " Do not be afraid,for behold your God will come to save you ... And you Bethlehem are not the smallest of the villages of Israel, from you a Savior will be born.

Image

Finally, after a long waiting, the Salvation Game.
C

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

SANTA FAUSTINA Y LA NAVIDAD

Image

SANTA FAUSTINA
 Y LA NAVIDAD

“Cuando vine a la Misa de medianoche, una vez empezada la Santa Misa, me sumergí toda en una profundo recogimiento en el cual vi el portal del Belén lleno de gran claridad. La Virgen Santísima envolvía a Jesús en los pañales, absorta en gran amor; San José, en cambio, todavía dormía.

WEGE DES GEISTES

Tercer Domingo de Adviento gaudete: de Alegría

Image

Tercer Domingo de Adviento gaudete: de Alegría
Lectura del Evangelio: Lucas 3,10-18
Este Tercer Domingo de Adviento gaudete desde hace muchos siglos es una invitación especial a la alegría. Procede de la primera palabra latina, gaudete, en la antífona de entrada de nuestra misa de hoy y que utiliza una frase de San Pablo, de la Carta a los Filipenses: “Estad siempre alegres en el Señor, os lo repito: estad siempre alegres. El Señor está cerca”. Nada, realmente, puede definir el Adviento con tan pocas palabras. Alegres, siempre alegres esperamos al Señor, que hecho Niño viene a salvarnos. Alegría, paz, amor, esperanza…
“Él tomó la palabra y dijo a todos: ‘Yo os he bautizado con agua; pero viene el que puede más que yo y no merezco desatarle la correa de sus sandalias”.


Preghiere

Preghiera di Gesù

Image

Preghiera di Gesù

Padre, sono Tuo Figlio!
Forse, vestito da uomo stenti a riconoscermi, ma io sono Gesù, quello che è sceso dal cielo per portare agli uomini la nostra vita, la pace, la speranza, l'amore per risanare la loro carne ferita e per aiutarli a ritrovare la strada che conduce a Te.