Image
Le tentazioni

Nella prima domenica della Quaresima il Vangelo ci narra le tentazioni di Gesú. Si, anche Gesú é stato tentato nella sua vita come qualunque essere umano,peró, pieno dello Spirito e fortificato dalla parola, ha saputo affrontarle e non é stato mai suggestionato dal maligno. I quaranta giorni nel deserto ricordono i quaranta anni del popolo ebreo, camminando ugualmente nel deserto, ricerca della terra promessa. In questa situazione il popolo di Dio ha inventato disanimi e tentazioni di tornar indietro , ma,animato da Mosé , ha conseguito di arrivare all'obiettivo: terra e libertá. Il Vangelo presenta tre tentazioni ricevute da Gesú. Le tre inglobano e riesumano tutte le altre, poi, come dice il Vangelo, Gesú non fu tentato solo nel deserto.




Lungo la vita del Signore, il diavolo sempre Gli stava accanto per tentare a levarlo a una debolezza, senza mai averLo conseguito. Esistono tentazioni che non fanno parte di caduta ma sono quelle pericolose che ci possono deviare dal progetto di Gesú e farci assume il progetto del diavolo. Quante persone che si lasciano levare dalla facilitá nella procura del potere politico,religioso o economico !  Quando qualcuno rimane ricco in maniera facile, non dobbiamo confidare tanto nella sua onestá, quando si promettono miracoli in cambio di donazioni o elemosine dobbiamo avere attenzione poi il diavolo puó stare dietro queste facilitá o ideologie. 

 Ecco le grandi tentazioni dell'umanitá del tempo presente: la procura e concentrazione del potere, quando dovrebbe essere democratico e transformarsi in servizio: la concentrazione della ricchezza deve essere divisa affinché tutti abbiano condizioni di vita degna. La concentrazione della richezza e del potere favorisce l'accumulo e il consumismo non frenato.  Una societá che coltiva il consumismo e la soddisfazione egoista é un deserto propizio alla mancanza di solidarietá e violenza e come consequenza ci é la procura di una vita di apparenza che affronta e e umilia i meno previlegiati. Dio non é contrario alla richezza ma, si, come sia aquistata e cgh uso facciamo di essa: pensiamo su questo sempre ...........
Dott. Alberto Rossini ( Brasil )






AS VIAS DO ESPIRITO

Lucas: o Evangelista da Vigilância

Image

Lucas: o Evangelista da Vigilância
 
Outra orientação do Evangelho de Lucas é aquela do continuo chamamento à vigilância. Para entender os motivo de fundo do escriba, ou seja, mais exatamente do Divino Mestre, do qual refere a doutrina e os traços biograficos inconfondíveis, temos que ter presente as primeiras impressões que teve Jesus diante da situação socio-religiosa da sua gente.  Se tratava de uma indigência apena imaginável, por um povo que vivia na miséria, resultante de uma atividade agricola totalmente arcaica, na linha de um pastoreio de forma a garantir um pouco mais que a sobrevivência, mais um tipo de pescaria limitada ao lago de Genezareth, com algum inicio de atividade financeira, reservada à classe dominante, sacerdotes e aos acólitos do templo. Eram  esses os recursos de uma familia comum da sua terra.

Codice shinistaT

THE WAYS OF THE SPIRIT

The Holy Shroud

Image

The Holy Shroud
From the studies of
Mons. Giulio Ricci,
Shroud researcher


The Shroud is a rectangular linen (m. 4,36 x 1,1), woven in a three-to-one herringbone twill composed of flax fibrils and is the most eloquent “corpus delicti” used by researchers to reconstruct the offensive event it shows: the death on the cross. The crucified man, before his death, has suffered under a particularly cruel flagellation, a crowning with thorns (first ever registered by researchers in a crucifixion), an upward gouge in the side caused by a spear penetrating into the thoracic cavity and at last shrouded, naked, in a linen without being previously washed and covered with resins. The integrity of the shroud testifies that the body it shrouded never knew the corruption; otherwise the shroud itself would have been damaged.
 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

FIESTA DE LA ASCENSIÓN DEL SEÑOR Evangelio Lucas 24, 46-53

Image

FIESTA DE LA ASCENSIÓN DEL SEÑOR
Evangelio Lucas 24, 46-53


"En aquel tiempo, dijo Jesús a sus discípulos: Así estaba escrito: El Mesías padecerá, resucitará de entre los muertos al tercer día y en su nombre se predicará la conversión y el perdón de los pecados a todos los pueblos, comenzando por Jerusalén. Y vosotros sois testigos de esto. Yo os enviaré lo que mi Padre ha prometido; vosotros quedaos en la ciudad, hasta que os revistáis de la fuerza de lo alto. Después los sacó hacia Betania y, levantando las manos, los bendijo. Y mientras los bendecía, se separó de ellos (subiendo hacia el cielo). Ellos se volvieron a Jerusalén con gran alegría; y estaban siempre en el templo bendiciendo a Dios".



WEGE DES GEISTES

La carità di Lucia Burlini

Image

Lucia Burlini
Carità verso Dio ed il prossimo
 

La speranza di Lucia scaturiva dalla sua carità, virtù che essa praticò fin dalla sua fanciullezza, quando comprese il significato dell'esistenza cristiana: come "Servizio di Dio". Questa elezione del Bene Supremo trovò conferma nel contatto con il suo direttore spirituale, S. Paolo della Croce e fu nel secondo incontro che si sentì affascinata dall'amor di Dio: "Ero fuori di me e nè so spiegarlo...".

Preghiere

TE DEUM

Image

TE DEUM

Eccoci, Signore, davanti a te.
Col fiato grosso, dopo aver tanto camminato.
Ma se ci sentiamo sfiniti,
non è perché abbiamo percorso un lungo tragitto,
o abbiamo coperto chi sa quali interminabili rettilinei.
È perché, purtroppo, molti passi,
li abbiamo consumati sulle viottole nostre, e non sulle tue:
seguendo i tracciati involuti della nostra caparbietà faccendiera,
e non le indicazioni della tua Parola;
confidando sulla riuscita delle nostre estenuanti manovre,
e non sui moduli semplici dell'abbandono fiducioso in te.