Image

IL PRETE 
Guida della comunità
adeguata al tempo

A questo punto, siamo veramente davanti a constatazioni che non potranno non sorprenderci. Il riferimento è al prete che "vede" il proprio compito nella consapevolezza che nella comunità cristiana ci si sostiene a vicenda, senza subordinazione degli uni e una superiorità degli altri" ("Il Regno" XLVI, 4. pp 488). II passo biblico al quale si rifa è 2Cor 1,24: "Noi non intendiamo far da padroni sulla nostra fede; siamo invece i collaboratori della vostra gioia, perché nella fede voi siete già saldi". Preti di questa categoria non cercano di “nascondere" una preferenza per la struttura carismatica della Chiesa.

Image

Un servizio presbiterale è pensato come un ministero che si differenzia quantitativamente, ma non qualitativamente dagli altri servizi ecclesiali.

La pastorale è vista e vissuta come cura e accompagnamento umanamente prossimo alla vicenda delle persone" ("II "Regno" ib.). Ma, allora, ci si dovrà spiegare la natura gerarchica della Chiesa, che presuppone una subordinazione all'autorità costituita in essa da Cristo: autorità, siamo d'accordo, non di dominio, e subordinazione non da legionario romano o da "obbedienza cieca".

Una comunità dove il capo non si assume volentieri compiti "direttivi" è una famiglia senza padre, o senza madre. E’ vero che l'analogia non è esatta, non trattandosi, nel nostro caso, di figli minorenni. Ma, e sia detto liberamente, anche quando i figli sono grandi e fanno ancora parte della famiglia di origine, non devono, forse, adeguarsi al primo vero responsabile, che resta sempre il padre?  Pleonastico aggiungere che nemmeno qui è più ammissibile parlare di dominio dittatoriale, come in altri tempi, sia per la famiglia naturale che per quella ecclesiale.

Andrebbero messe sempre più a fuoco, questo sì, le maniere di esercitare qualsiasi compito direttivo, senza arroganza, anzi con l'umiltà richiesta ed esercitata da Cristo.

Anche "ll Regno" ammette che "il più grande pericolo che corre la guida della comunità adeguata al tempo è di schiacciarsi completamente sulla comunità parrocchiale, senza riuscire così a dare il giusto profilo ai suoi compiti ministeriali" (Ivi, p. 489).

Alla base c'è la sempre ritornante difficoltà di conciliare dimensione carismatica e gerarchica della Chiesa: se si accentua l'una, si annulla l'altra. Fino al Vaticano II si era marcato fortemente quella gerarchica; dopo, quella carismatica. Gli effetti della prima esagerazione sono visibili nella storia antica e recente; quelli della seconda li abbiamo sotto gli occhi, al presente, con gruppi laicali ancora non ben preparati e che, con tutto ciò, assumono atteggiamenti di autogestione, che spesso hanno dell'arbitrario.

E così anche oggi "si può notare una tendenza alla riclericalizzazione del ministero... con la tendenza a ricadere in una Chiesa fatta di chierici e laici" (" li Regno" ib.) in posizione frontale e non in quella di vera comunione.

La distinzione fra i due stati di vita ecclesiale garantisce una complementarietà feconda di risultati; la contrapposizione azzera il meglio della vitalità che Cristo ha donato alla sua Chiesa, attraverso la parola e i sacramenti.

AS VIAS DO ESPIRITO

DECIMO QUINTO DOMINGO DO TEMPO COMUM

Image

DECIMO QUINTO DOMINGO DO TEMPO COMUM
12  JULHO 2015
UMA REFLEXÃO


A liturgia desse Decimo Quinto Domingo do Tempo Comum recorda-os que Deus actua no mundo através dos homens e mulheres que Ele chama e os envia como testemunha de seu projeto de salvação.  Esses "enviados" devem ter como grande prioridade a fidelidade do projeto de Deus  e não à defesa de seus interesses ou privilegios.
A primeira leitura apresenta-nos o exemplo do profeta Amós, escolhido, amado e enviado  por Deus  ele vive para propor aos homens, com verdade e coerência, os projetos e os sonhos de Deus para o mundo. Actuando com total liberdade o profeta não se deixa manipular pelos poderosos nem amordaçar pelos seus próprios interesses pessoais.

 


THE WAYS OF THE SPIRIT

THE REDEMPTION AND MARY CO-REDEMPTRIX

Image.

THE REDEMPTION AND MARY
CO-REDEMPTRIX

The Blessed Virgin Mary, the Mother of Christ is the Co-redemptrix, meaning that Mary uniquely cooperated with Jesus and is entirely subordinate to and dependent upon Jesus, in the historic work of Redemption. Let’s define our terms. What is Redemption? Redemption is the saving act of Jesus Christ, through his life, Passion, Death, and Resurrection, repairing our relationship with the Father by offering just compensation for the sins of humanity, and thus restoring the possibility of sanctifying grace, and friendship between God and humanity, which results in the inheritance of heaven.

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

VIVIR SEGÚN EL ESPÍRITU SANTO

Image

 VIVIR SEGÚN EL ESPÍRITU SANTO
Vivir  según el Espíritu Santo, es difícil.
Vivir  con el Espíritu Santo, no lo es tanto.
Es  bueno pensar que, El,
nos  acompaña aunque no nos demos cuenta;
nos  habla, aunque no lo escuchemos;
nos  conduce, aunque acabemos eligiendo el camino contrario;
nos  transforma, aunque pensemos que, todo, es obra nuestra.

 

WEGE DES GEISTES

LE “ CASE ROMANE ” SOTTO LA BASILICA DEI SANTI GIOVANNI E PAOLO

Image
LE “ CASE ROMANE ”  SOTTO LA BASILICA
          DEI SANTI GIOVANNI E PAOLO

     

         a cura della
Professoressa universitaria
MARIA LUISA DE GASPERIS



Sotto la chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, sul Celio, sono stati rinvenuti una serie di edifici di età romana che hanno destato l’interesse di molti studiosi perché testimoniano il tipo particolare di abitazione che era molto popolare nella Roma antica cioè l’ “ insula “ ma anche perché rappresenta una delle prime testimonianze del cristianesimo romano. Da questa moltitudine di antichi resti inglobati gli uni negli altri  per i  diversi livelli stratigrafici riportati alla luce, si è avuta la possibilità di recuperare e pertanto studiare, alcuni monumenti  che sembravano essere scomparsi. Nel 362 d.C., secondo quanto ci è stato tramandato dalla cristianità, durante le persecuzioni di Giuliano l’Apostata, due giovani  di nome Giovanni e Paolo e una donna di cui non si conosce il nome, subirono il martirio nella loro casa che si trovava appunto in questa località, nel “ Clivus Scauri  “ ed in questo stesso luogo ebbero le loro sepolture tanto che  in un  piccolo ambiente che si trovava al piano terreno,  fu posto il primo luogo di culto a loro dedicato che successivamente divenne un vero “ titulus “, con vestibolo, una grande sala per le riunioni liturgiche e una serie di “ uffici “. Sopra la casa dei Martiri, nel 410 d.C., si dette inizio  alla costruzione della Basilica, terminata da papa Leone I^ ( 440-461).

Preghiere

Preghiera di J.H. Newman

5

Image

Preghiera di J. H. Newman

Guidami, luce, amica,
in mezzo alle tenebre: guidami innanzi.