Image
a  cura di Padre Bernardino Bordo

LA DOMENICA LAVORO IN UN RISTORANTE: E LA MESSA?

D/ Sono stato invitato a lavorare in un ristorante che resta aperto, come si sa, anche la Domenica e le feste. Perciò non posso più andare a Messa festiva. Non dovevo accettare? Posso supplire lungo la settimana, nel giorno che ho libero?

R- Se la sua famiglia aveva serio bisogno del suo aiuto economico, nessuno pote¬va vietarglielo. Certo la privazione della S.Messa può nuocere davvero alla sua unione con Dio, se lei non cerca di fare quello che può, supplendo in quelle maniere che le si presenteranno. Quanto al supplirvi in un giorno libero della settimana, è un buon segno della sua coscienza religiosa; tuttavia non è un obbligo. Lo tenga bene in mente. Ma il discorso fra obbligo ed esigenze lo conosce già. Quindi è lodevole il suo ,desiderio: faccia quello che può per soddisfarlo. Può anche supplire con qualche lettu¬ra del Vangelo, qualche trasmissione radiotelevi¬siva della Messa (ma è possibile in un ristorante?).



D/ Mi sento ogni giorno più complicata nel mio spirito. Come fare a venirne fuori?



R/ Nel suo caso, il peggio sarebbe ricorrere a qualche psicologo, o neurologo. Perché vi è, sì, di mezzo un po' di depressione neurologica; ma in fondo, si tratta di una serie di difficoltà spirituali, da cui stenta a venir fuori. Niente di anormale. Se tenesse presente il consiglio di non porsi mai in atteggiamento problematico di fronte alle varie situazioni, presto tornerebbe alla sua calma, alla padronanza normale di se stessa.


D/ Se sento che offendono a me, riesco a tacere. Non ci riesco, se sento offendere la Chiesa e in suoi ministri.


R/ Molto bene. Ma nel difendere la buona causa, non si metta mai in posizione di scontro, che finirebbe in polemiche dannose. E’ assai migliore il sistema degli antichi del tira e molla. Ma al rovescio: molla e tira. Cioè ammetta che ci possa essere del vero in certe affermazioni su preti ecc. ma poi aiuti l'interlocutore o interlocutrice a darsene una spiegazione fraterna. Tagliare con la pratica religiosa non ha senso, perché il nostro rapporto con Dio è personale, anche se inserito in un contesto ecclesiale, dove si posso¬no avere dei buoni esempi e...anche dei non buoni.



AS VIAS DO ESPIRITO

Imitaçaõ,.....3,42 COMO NÃO SE DEVE FUNDAR A PAZ NOS HOMENS

 Image
 Imitaçaõ,.....3,42 COMO NÃO SE DEVE FUNDAR A PAZ NOS HOMENS
Filho, se fazes consistir a paz e alguma pessoa, por ser de teu parecer e conviver contigo, achar-te-ás perpléxo e embaraçado.
Se, porém, recorres à verdade sempre viva e permanente, não te contristarás a ausência ou a morte de um amigo.
Em mim se deve fundar o amor: por mim se deve amar todo aquele que, nesta vida, te parecer bom e amável.


THE WAYS OF THE SPIRIT

Testimony directory

Image

"I will follow you Lord
 in
the way of pain"


Emanuela 31 years old.
Her very short period of life

On May 14 th 1974 a baby giri 50 days old was brought to the baptismal font. I Don Lucio asked to the parents: "What name do you give to your daughter?". “Emanuela” they answered. I explained the meaning of the name "GOD WITH US". We could never think that little Emanuela one day would consecrate her ife to God in the way of pain. Emanuela: at the beginning of my existence it was piaced around my neck a "VIA PASS" to open the entrante gate with the inscription "BAPTIZED” daughter of God. ln my first years of life I was always on my mothers arms and what I did was only sleep and eat.


 

LOS CAMINOS DEL ESPIRITU

DOMINGO 3º DE PASCUA EVANGELIO: JN 21,1-19

Image

DOMINGO 3º DE PASCUA
EVANGELIO: JN 21,1-19


Al amanecer, Jesús estaba parado en la orilla, pero los discípulos no sabían que era él.
Jesús les dijo: «Muchachos, ¿tienen algo que comer?» Le contestaron: «Nada.»
Entonces Jesús les dijo: «Echen la red a la derecha y encontrarán pesca.»
Echaron la red, y no tenían fuer zas para recogerla por la gran cantidad de peces.
El discípulo al que Jesús amaba dijo a Simón Pedro: «Es el Señor.»
…Le dice por tercera vez a Pedro: ¿Me quieres? Se entristeció Pedro de que le preguntase por tercera vez: “¿Me quieres?”Le dijo: “Señor, tú lo sabes todo. Tú sabes que te quiero” Le dice Jesús: “Apacienta mis ovejas”


WEGE DES GEISTES

Colpe e peccati nelle preghiere per i defunti

Image

COLPE E PECCATI

nelle preghiere per i defunti

Avete assistito più volte a funerali di parenti o conoscenti e, molto verosimilmente, non avrete fatto caso che il celebrante, in alcune formule, sia durante la celebrazione dell' Eucaristia, che in quella delle esequie , ha chiesto a Dio per il defunto « il riscatto da ogni colpa» ,(Messa dell'Anniversario) oppure «il perdono di tutti i peccati» (Messa per più defunti).
 Naturale che abbiate pensato: Dunque anche dopo la morte permane nelle anime dei, defunti, la colpa, cioè il peccato.
Ora è chiaro che in questi testi liturgici, la formula recitata dal celebrante ha un senso generico, che poi una catechesi adatta dovrà precisare.



Preghiere

Scendi in piazza Di0

Image

Scendi in piazza Di0

Ti ho cantato, Signore, nelle Chiese
e i fratelli hanno fatto coro,
ora me ne vado per strada
a proporre la tua musica.
A faccia tosta, a muso duro,
soffia in me, in noi la tua canzone
d'amore per I'uomo per l 'umanità.